Eto’o blocca l’uscita del libro porno della sua ex

Pubblicato il autore: Linda Borgioni Segui

Eto'o
La data di uscita del libro porno della ex di Eto’ o era programma per oggi in Francia. Peccato che lo stesso calciatore camerunense ne ha bloccato l’uscita. E il motivo è presto detto, anzi a spiegarlo è lo stesso titolo del libro: “Revenge Porn: calcio, sesso e soldi. Testimonianza della ex di Samuel Eto’o”. Un titolo più che eloquente, che probabilmente avrebbe creato non pochi scandali. L’autrice è Nathalie Koah, ventinovenne ex di Eto’ o che qualche anno fa ha denunciato proprio il calciatore ex Inter e Barcellona per aver diffuso in internet degli scatti di lei ritenuti “a carattere pornografico”. E oggi, quando il suo libro scandalo sarebbe dovuto uscire nelle librerie francesi, Nathalie Koah si è infuriata per la decisione presa dalla giustizia francese, che ha appunto bloccato la distribuzione del libro, per presunta “violazione del diritto alla riservatezza”.

Leggi anche:  Juve Alex Sandro: "Quando non vinci tutti ne parlano"

La vicenda, in realtà, comincia due anni fa, quando a seguito della denuncia della Koah, a sua volta Samuel Eto’ o  segnalò la sua ex alle autorità per truffa e furto. Insomma, una gran bella storia d’amore quella tra i due. Tanto che la donna ha oggi dichiarato alla tv francese quanto segue: “Sono sorpresa e abbattuta. Ogni volta si vuole costringermi al silenzio, quando invece voglio solo raccontare la mia vita e spiegare la mia battaglia. Ragazze che non pongono limiti alla loro coscienza e al loro corpo. Non mi considero un esempio, ma voglio che si spieghi la verità su questa prigione dorata. Magari non è colpa di chi mi ci ha messo in quella prigione, ma mia che non ho saputo dire stop”. Parole pesanti quelle pronunciate dalla Koah, che evidentemente aveva qualcosa da raccontare e lo aveva appunto fatto attraverso il suo libro porno. Per il momento, però, Samuel Eto’ o ha avuto la meglio e tutti i segreti restano tali, ma c’è da giurare che questa vicenda non finisce qui.

  •   
  •  
  •  
  •