Fiorentina Tottenham, Sousa: “Meritavamo la vittoria”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

sousa

Finisce in parità per 1 a 1 Fiorentina Tottenham, gara valevole per i sedicesimi di andata di Europa League giocata alla 19 al Franchi. Vantaggio iniziale degli inglesi nel corso del primo tempo grazie ad un calcio di rigore messo a segno al 36′ di Chadil per fallo di Tomovic su Davies in area. Fiorentina Tottenham ha visto protagonista in assoluto la squadra di Paulo Sousa, soprattutto nel secondo tempo quando la viola, dopo aver pareggiato con uno straordinario gol di Bernardeschi, ha più volte sfiorato la rete della vittoria giocando anche una gara piacevole sotto il profilo del gioco e dell’intensità. Nella prima frazione di gioco il primo brivido lo hanno regalato gli ospiti con una conclusione di Eriksen parata da Tatarusanu. La Fiorentina ha subito reagito sfiorando il pareggio in due circostanze con Zarate, prima al 36′ e poi al 44′ . Nel secondo tempo hanno provato a cercare il gol prima Vecino, conclusione parata da Vorm, poi Zarate e Gonzalo. Nulla di fatto e tutto rinviato dunque alla partita di ritorno che si disputerà la prossima settimana, ma l’impressione è che questa Fiorentina possa davvero compiere l’impresa a Londra. Fiorentina Tottenham, Paulo Sousa ai microfoni di Sky Sport ha espresso la sua opinione sulla partita elogiando sia gli inglesi ma anche la propria squadra per la partita disputata: “Il Tottenham ha dato l’impressione di essere una grandissima squadra e sappiamo che quando abbiamo certi giocatori in determinate posizioni facciamo fatica a pressare alto. Questa è stata una partita in crescendo dal punto di vista dell’intensità e della qualità, ma purtroppo alla fine non abbiamo vinto una gara in avremo meritato i tre punti. La Fiorentina ha dimostrato ancora una volta che ha voglia di competere a questi livelli. La cultura inglese è fatta di grande intensità e noi ci siamo resi conto che possiamo competere a questi livelli e questo mi rende orgoglioso di allenare questa squadra. Vediamo come arriviamo alla partita di ritorno per rendere orgogliosa la città e questo paese. E’ importante a dare una certa immagine del nostro calcio in Italia e questa è una cosa a cui teniamo molto”. Sulla mossa a sorpresa di Son attaccante da parte degli avversari Paulo Sousa ha così commentato: “Diciamo che io mi aspettavo che lui potesse giocare in quella posizione. Il Tottenham fa molta rotazione delle posizioni sul campo mantenendo i loro principi e poi hanno molta fisicità. Quando il primo momento di pressione non è fatto in un certo modo, si mette in luce chi si propone negli spazi. Nella ripresa invece siamo stati più corti e abbiamo giocato d’anticipo sui nostri avversari”.  Fiorentina Tottenham ha visto protagonista il neo acquisto Zarate al centro dell’attacco al posto di Kalinic. Il giocatore croato è subentrato poi nella ripresa al 62′ al posto di Tino Costa. Sulla scelta di schierare Zarate centravanti e non Kalinic Sousa si è così espresso: “Questa è una strada da percorrere in alcune partite. E’ stata una strategia iniziale per non dare punti di riferimento cercando la profondità e la sua velocità”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina, può arrivare il miglior ds in circolazione!