Inter, la truffa dei falsi sceicchi

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

inter-sign-record-breaking-etihad-shirt-sponsorship

Davvero non c’è pace per l’Inter. Come se non bastassero i risultati scadenti conseguiti sul campo in questi ultimi periodi, ora all’orizzonte si profila una brutta storia di falsi intermediari e una altrettanto falsa offerta di sponsorizzazione per milioni di euro.  E, tutto intorno, ecco muoversi falsi emiri, improbabili sceicchi e  sedicenti avvocati.

Ma c’è poco da ridere: siamo probabilmente difronte a una truffa che sta vedendo coinvolti l’ Inter e la compagnia aerea degli Emirati Arabi, Etihad. I personaggi di questa storia, secondo la ricostruzione dei carabinieri, sono il faccendiere Valerio Lattanzio, nome conosciuto nel mondo del calcio e con lui, anche un misterioso avvocato.

Introdotti presso la società nerazzurra, sembra, da Adriano Bacconi, ex consulente dei nerazzurri e personaggio in tv de La Domenica Sportiva, i due personaggi contattano l’Inter e si spacciano come intermediari per conto, appunto, di Etihad.

Leggi anche:  Prva Liga croata: l'Osijek ferma la Dinamo Zagabria, rinfrancando tutti

Al club nerazzurro viene fatta pervenire un’offerta  – che provocò grande interesse tra tifosi e media- per una faraonica sponsorizzazione: secondo tale proposta, Etihad sarebbe stata disposta a mettere il suo nome sulla maglia per 25 milioni di euro. Davvero una proposta che ingolosisce Thohir e tutti i dirigenti nerazzurri che, per un po’, credono in tutta buona fede, a questa manna piovuta dal cielo.

Inoltre, sembra che Valerio Lattanzio, qualche tempo più tardi, spacciandosi proprio come un intermediario nerazzurro , sia andato alla ricerca di un immobile – un lussuoso hotel vicino Fiumicino – dove sarebbe dovuta sorgere una vera  propria Università del Calcio, con Roberto Baggio come padrino dell’iniziativa. Ovviamente, nella realtà, non vi era nulla di tutto questo.  Il tentativo era quello, secondo i carabinieri che stanno indagando, di incassare una ricca commissione sulla compravendita dell’immobile in questione.

Leggi anche:  Serie A, Napoli-Milan: tamponi negativi per gli azzurri

La presunta truffa, che si doveva quindi realizzare in più ambiti, si viene a scoprire quando i (veri) manager di Etihad, infastiditi da voci sempre più insistenti ma anche sempre più false, comunicano all’Inter che non vi è alcuna proposta di sponsorizzazione. I Carabinieri e la Procura di Roma stanno indagando e presto chiariranno i veri contorni di una vicenda davvero incredibile. Nel duemilasedici succede anche questo, in un mondo del calcio sempre più in confusione. Roba davvero da non crederci.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: