Juventus Napoli, a una settimana dal big match

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Higuain-e-Dybala


Come stanno Juventus Napoli a una settimana dallo scontro? Il big match della 25esima giornata di Serie A Tim e di tutto il campionato italiano si disputerà allo Juventus Stadium sabato 13 febbraio, turno serale. Juventus Napoli non è semplicemente una partita, come più volte hanno apostrofato allenatori e giocatori, ma è LA partita, punto di svolta del campionato; e i possibili retroscena si moltiplicano, visto che si giocherà anche Fiorentina Inter, altra partita al vertice. A meno che non ci caschi un pareggio, cosa che toglierebbe ai tifosi la possibilità di sognare e al campionato quel non so che di accattivante: perché un testa a testa a due, con due punti di differenza, sarebbe un massacro. Questo lo sanno bene i due allenatori, che preferirebbero chiudere la pratica scudetto quanto prima. Ovviamente nell’attesa che una delle due squadre rallenti il passo.

La Juventus di Max Allegri arriva da un filotto di 14 vittorie e una tenuta e un’intesa in campo in crescendo, anche se nelle ultime due gare è parsa stanca e bloccata. Dybala e Morata, assente per infortunio Mandzukic, è la coppia d’attacco del momento, che sta trovando lentamente l’intesa giusta (vedi il gol di Dybala col Frosinone su assist dello spagnolo). La difesa dovrebbe essere confermata in blocco, a meno che Chiellini non si fermi per affaticamento e al suo posto entri Rugani; cosa meno probabile ma comunque un’alternativa, l’impiego di una difesa a quattro. Sulle fasce tornato Erva e Lichtsteiner, dopo aver riposato nel turno domenicale. A centrocampo i titolarissimi Marchisio e Pogba, l’unica preoccupazione è la condizione di Khedira: il centrocampista tedesco è ai box e non si sa se riesca a rientrare per sabato, ma lui sta lavorando molto per esserci e, a prova di questo, ha lasciato una sua foto su Instagram dove si allena di tarda sera. Comunque Asamoah dovrebbe essere sicuramente recuperabile e la carta Cuadrado, uno dei più in forma.

Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"

In casa Napoli c’è la gioia e l’orgoglio per aver vinto 8 partita di fila, record per i partenopei. Gli azzurri di Maurizio Sarri giocano bene e si mostrano equilibrati, anche se il turno infrasettimanale si è fatto sentire sulla lucidità dei giocatori. Li davanti non ci sono grosse sorprese, con un Higuain versione superman, Callejon che ha trovato finalmente il fiuto del gol e un Insigne che sforna assist al bacio. Al centro del campo e in difesa c’è grande abbondanza per Sarri, che fermo ai box ha solo il neo acquisto Grassi. Quindi il tecnico azzurro dovrebbe confermare Hamsik e Allan, autore di prestazioni di grande livello. In difesa la coppia centrale Koulibaly e Albiol a proteggere la porta difesa da Reina. I partenopei, non avendo grossi problemi di formazione, potranno avere quindi il giusto piglio per giocare allo Stadium come sanno fare, senza dover mettere mano a un gioco che, rodatosi nelle prime partite di campionato, ha trovato una continuità di risultati e di prestazioni.

Leggi anche:  Juventus, Dybala sta meglio: società al lavoro per il rinnovo

Juventus Napoli non è la partita dell’andata: in quell’occasione arrivavano male tutte e due, con il Napoli a 6 punti e la Juventus a soli 5 punti. Questo Juventus Napoli è come un classico, come Real Madrid Barcellona, dove in una sola partita ci si contende molto di più che i soli tre punti, ma la convinzione di vincere questo campionato con una grande prova di forza, avendo battuto tutte le rivali sul proprio cammino. Juventus Napoli è una di quelle partite il cui pronostico è davvero duro da svelare. La Vecchia Signora ha dalla sua l’abitudine a giocare e a vincere partite di livello, il Napoli invece una vivacità che la contraddistingue e una coscienza dei propri mezzi mai avuta.

  •   
  •  
  •  
  •