La Juve fa 13, il Barça ne fa 7

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

12650930_804148333030118_8067297583657181576_n
Vincere aiuta a vincere
. E’ questa la filosofia della Juventus di Max Allegri e del Barcellona di Luis Enrique. Entrambi i club non conoscono la parola sconfitta e soprattutto continuano a macinare vittorie senza incontrare ostacoli. Lo sa bene il tecnico della Juve che alla vigilia di Juve – Genoa ha smorzato ogni entusiasmo sottolineando come il record di vittorie consecutive fosse la preoccupazione meno rilevante. Eppure i bianconeri hanno fatto 13 e con l’ultima vittoria, seppur sudata, contro il Genoa di Gasperini, hanno stracciato il loro precedente record di vittorie. Come ben sanno i tifosi bianconeri il record precedente risale alla stagione 2013 targata Antonio Conte. La striscia di vittorie di fila iniziò precisamente il 27 ottobre 2013 con la vittoria in casa proprio contro il Genoa (2-0) e si chiuse il 18 gennaio 2014 contro un’altra genovese, la Sampdoria (4-2). Poi arrivò il pareggio con la Lazio per 1-1 che causò la fine della serie di vittorie, ma non dei risultati utili consecutivi. Infine la Juventus di Conte conquistò lo scudetto e portò a casa ancora un altro record, quello dei punti. La Juve chiuse la stagione con 102 punti in classifica e da quando il campionato di Serie A garantisce i tre punti a partita per ogni vittoria, nessun club ha raggiunto una cifra simile.

Leggi anche:  Inter, Condò: "Lukaku pallone d'oro? Candidato credibile"

Tornando ad oggi, i bianconeri si superano e ora ambiscono a superare il massimo record di vittorie consecutive in campionato  fissato dall’Inter di Mancini nella stagione 2006-2007.

Tuttavia, il percorso che ha condotto Dybala e compagni a fissare un ulteriore record bianconero, non è stato così semplice come sembra. Basti ricordare la Juventus a inizio stagione: la vittoria faticava ad arrivare e in molti recriminavano le numerose cessioni importanti come Vidal, Pirlo e Tevez. Poi il derby con il Torino ed è cambiato tutto. L’ironia della sorte vuole che il record di vittorie consecutive sia firmato da Cuadrado, l’autore del gol vittoria contro il Genoa. E proprio Cuadrado diede inizio alla striscia positiva contro il Toro siglando il gol della vittoria al 93esimo minuto. Da allora la Juve si è trasformata in una macchina da guerra che non conosce sconfitte. A farne le spese Torino, Empoli, Milan, Palermo, Lazio, Fiorentina, Carpi, Verona, Samp, Udinese, Roma, Chievo e, infine, Genoa. 13, quindi, i successi consecutivi che diventano 15 se aggiungiamo quelli in Coppa Italia. Incredibile come la Juve sia cambiata rispetto al deludente esordio stagionale.

Leggi anche:  LaLiga, dove vedere Cadice Barcellona streaming e diretta tv

Il tecnico bianconero Max Allegri al termine della gara di ieri sera, ha sottolineato il successo pubblicando sul profilo ufficiale un tweet: “Abbiamo fatto 13! Ora inseguiamo i grandi traguardi”.

Di spettacolare, tuttavia, non c’è solo la Juve perché ieri sera il Barcellona di Messi ha rifilato ben 7 reti al Valencia nel corso della semifinale d’andata di Coppa del Re. Una partita d’allenamento, se vogliamo, per gli uomini di Luis Enrique che hanno già ipotecato il passaggio del turno. Come se non bastasse la Pulce ha colpito una traversa e Neymar ha colpito il palo dal dischetto, sbagliando il penalty. La nota curiosa della serata è che 4 reti sono state siglate da Luis Suarez, mentre le altre 3 da Messi. Entrambi portano a casa il pallone. Il Barça, ma soprattutto quel trio lì davanti, è di un altro pianeta.

  •   
  •  
  •  
  •