Lazio-Napoli 0-2, gara sospesa per cori razzisti

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Lazio-Pipita

La partita ha un valore soltanto nei calendari, nelle statistiche e negli almanacchi che leggeranno le prossime generazioni. Si, il Napoli ha battuto la Lazio all’Olimpico, ha superato quest’altro esame molto importante. Primo tempo perfetto degli uomini di Sarri, che nei 45 minuti iniziali, domina, e stona la Lazio in soli tre minuti. Higuain al ’23, imbeccato da Callejon, sigla la rete numero 23, davvero un fenomeno. Dopo appena tre minuti, lo spagnolo, supera la linea difensiva della Lazio, e beccato da Jorginho delizia i tifosi azzurri con un pallonetto. Secondo tempo più attendista da parte degli uomini di Sarri e Lazio, che con l’innesto di Keita cambia marcia, e crea qualche grattacapo alla difesa del Napoli, ma niente di preoccupante. Purtroppo da ricordare, c’è l’episodio dei cori razzisti dei tifosi della Lazio contro i napoletani, e contro Koulibaly, che ad un certo punto della partita è apparso provato e nervoso. Infatti Keita, più volte l’ha confortato, ed i suoi compagni anche. Grande gesto quello di Irrati, che ha sospeso la gara, minacciando di interromperla, se non terminavano i beceri cori dei laziali, che purtroppo sono diventati di base nella cultura italiana. Ora, ci saranno sanzioni? Non lo sappiamo. Ma l’Inapolitalia, ha perso ancora, e se non ci saranno novità a riguardo, la sconfitta sarà eterna.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, Inzaghi su Lazio-Udinese: "Non bisogna sottovalutare gli avversari"
Tags: ,