Lazio-Sassuolo, Pioli: “Candreva? Polemiche inventate, è un grande giocatore”

Pubblicato il autore: Linda Borgioni Segui

pioli
Lazio-Sassuolo è uno dei posticipi della 27esima giornata di Serie A ed è in programma lunedì 29 febbraio 2016 alle ore 19 allo Stadio Olimpico di Roma. Alla vigilia di questa delicata sfida, Stefano Pioli si presenta in sala stampa per parlare del match contro il Sassuolo, che arriva dopo la sfida vinta giovedì contro il Galatasaray. Proprio a tal proposito, la Lazio sta facendo molto bene in Europa League, ma meno in campionato: i giocatori devono capire che anche il campionato può avere ancora un senso? “Siamo noi che dobbiamo dargli un senso, dobbiamo rincorrere il nostro obiettivo di migliorare la classifica. Affrontiamo una squadra che sta facendo bene e che vogliamo battere”, risponde Pioli, al quale viene poi domandato cosa vuole portare dall’Europa in campionato: “L’attenzione a la determinazione di stare nella partita. Dobbiamo avere ritmo per essere meno prevedibili”, dice il tecnico della Lazio.A Pioli viene poi chiesto come stanno i convalescenti: “Oggi valuteremo sia Basta che Radu, hanno avuto acciacchi ieri”. E Candreva e Felipe Anderson possono giocare insieme? “Ci sono sempre le possibilità, dipenderà dallo schieramento e dalle caratteristiche degli esterni. E’ importante avere soluzioni, alternare”. Klose è tornato a segnare in Europa League, è un esempio da seguire e domani giocherà? “Sì, ma stiamo parlando di un giocatore nettamente sopra alla media in tutto e per tutto. Dà l’esempio quotidianamente, voi vedete solo una minima parte. I giovani da lui possono prendere spunto, è un esempio di positività, i giocatori devono pensare di poter migliorare sempre in campo e caratterialmente. E’ un grandissimo giocatore e una persona di spessore. Penso che stia bene e che lo sfrutterò”, risponde Pioli. Al tecnico biancoceleste viene poi chiesto un commento sui sorteggi di Europa League: “Ci sono stati dei bellissimi sorteggi, l’Europa League annovera grandi formazioni, sia per livello tecnico che per prestigio. Potevamo affrontare avversari più forti, ma non ci sono squadre deboli. Lo Sparta sarà difficile da superare, non ha subito gol contrio i russi, ne ha presi undici in campionato. L’obiettivo è andare più avanti possibile. Secondo me le squadre più forti sono Tottenham e Borussia Dormund, per fortuna si incontreranno e ne rimarrà una. Ma ce ne sono tante altre di livello”.

Leggi anche:  Serie A, Inzaghi su Lazio-Udinese: "Non bisogna sottovalutare gli avversari"

Oggi è il compleanno di Antonio Candreva, ecco il messaggio di Pioli a un giocatore discusso: “Per quanto riguarda Candreva le polemiche non ci hanno coinvolto e interessato, sono rimasto sorpreso e dispiaciuto, quando succede qualcosa si può pure ingigantire, ma non credo che inventare cose che non sono mai esistite faccia onore alla categoria dei giornalisti. Faccio gli auguri a Candreva, so che è importante, che può dare di più e che è un grande giocatore”. Infine, un commento su altri due giocatori. Il primo è Kishna, è stato influenzato dall’infortunio? “Chiaramente sì, è stato lontano dal campo per un mese e mezzo. Ho tante alternative, l’ho visto meglio in settimana, sta recuperando il ritmo ma davanti c’è grande concorrenza”, il secondo è Lulic: “Si è allenato a parte ieri, doveva smaltire un sintomo influenzale accusato dopo il Galatasaray, non credo ci saranno problemi e credo che sarà a disposizione per domani”, conclude Pioli.

  •   
  •  
  •  
  •