Lecce Foggia 3-1, le parole dei protagonisti

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

braglia
Al termine del derby Lecce Foggia, vinto 3-1 dai leccesi, il tecnico dei giallorossi Piero Braglia si è presentato in conferenza stampa contento per la grande prestazione dei suoi che vale il temporaneo primato in classifica.
Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, perchè oggi hanno corso per tutti i 90 minuti e hanno avuto voglia di vincere. Abbiamo preparato la partita con molta attenzione, siamo riusciti ad aggredire sempre il Foggia. Battere squadre come il Foggia vuol dire che dentro si ha qualcosa – ha detto il tecnico dei salentini.
Oggi il pubblico è stato uno spettacolo nello spettacolo, tifoserie come quella del Lecce meritano altre categorie. Ora dobbiamo continuare su questa strada, lavorare e stare zitti. Alcibiade? Si allena con noi da dieci giorni e l’ho mandato in campo perchè era pronto, anche lui ci darà una mano. Lepore è un giocatore e un ragazzo eccezionale, che da tutto quello che ha. Sono contento che ora anche gli altri compagni giochino con il suo stesso spirito“.
Proprio l’autore del primo gol Franco Lepore, leccese e tifoso giallorosso, ha espresso tutta la sua felicità per la rete che ha sbloccato il match: “Questo gol lo sogno da una settimana, lo dedico a mio padre che non c’è più. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo ora. Abbiamo preparato bene la gara, e meritato di vincere questa partita“.
Di tutt’altro umore invece Roberto De Zerbi, sconsolato dalla brutta prestazione del suo Foggia:
Oggi abbiamo giocato una brutta partita, abbiamo subito il gol dopo pochi minuti e la partita ha preso subito una brutta piega. Il Lecce ha fatto la sua partita, invece a noi è mancata la convinzione e non siamo riusciti a creare problemi al portiere avversario. Siamo in tante squadre a lottare per la promozione diretta, non ho mai parlato di primo posto ma prova a mettere la giusta pressione alla mia squadra. Ora dobbiamo rialzarci e battere la Lupa Castelli Romani“.

Leggi anche:  Morte Maradona, tante incongruenze e misteri: aperta un'inchiesta. Ecco i dettagli
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,