Lega Pro, gli squalificati della 23^ giornata

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori Segui

lega pro
Week-end da nervi tesi quello andato in scena in Lega Pro. Da nord a sud sono tante le società punite con ammenda e altrettanti i giocatori squalificati che non potranno partecipare alla prossima giornata di Lega Pro. Andiamo a vedere nel dettaglio tutte le società e i giocatori sanzionati dal Giudice Sportivo di Lega Pro, Not. Pasquale Marino.

AMMENDE SOCIETA’ LEGA PRO

-€ 10.000,00 CASERTANA S.R.L. perchè persona non presente in distinta entrava indebitamente sul terreno di gioco, a gara in corso, avvicinava l’arbitro rivolgendogli reiterate frasi offensive e minacciose; allontanato, grazie all’intervento di tesserati, uscendo dal campo reiterava più volte il comportamento offensivo, tale evento comportava ritardo nella ripresa del gioco; il medesimo soggetto si introduceva indebitamente negli spogliatoi dopo la gara ed avvicinato l’osservatore arbitrale reiterava allo stesso le minacce già rivolte all’arbitro.
-€ 5.000,00 CALCIO PADOVA S.P.A. perchè propri sostenitori, durante la gara, intonavano ululati qualificabili come manifestazione di discriminazione razziale in occasione delle giocate di un calciatore di colore della squadra avversaria (sanzione attenuata per la fattiva collaborazione dei dirigenti locali).
-€ 3.500,00 LECCE SPA perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore sei petardi di notevole potenza ed un ulteriore petardo sul terreno di gioco; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia piena d’acqua che cadeva nei pressi dell’arbitro, il tutto senza conseguenze.
-€ 2.500,00 CREMONESE S.P.A. perchè propri sostenitori, al termine della gara, lanciavano sul terreno di gioco in direzione dell’arbitro, che rientrava negli spogliatoi, numerosi oggetti tra i quali un accendino che colpiva il direttore di gara all’ avambraccio sinistro procurandogli breve dolore .
-€ 1.500,00 ALBINOLEFFE S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso al termine del primo tempo di gara intonavano reiterati cori offensivi verso l’arbitro.
-€ 1.000,00 FOGGIA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
-€ 1.000,00 ANCONA 1905 S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso nel corso del primo tempo di gara lanciavano in direzione del settore occupato dall’opposta tifoseria due bottigliette semipiene d’acqua che cadevano all’interno del settore, senza conseguenze.
-€ 1.000,00 MONOPOLI 1966 S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
-€ 500,00 BENEVENTO CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore un fumogeno che veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze.
-€ 500,00 MACERATESE S.R.L. perchè propri sostenitori al termine della gara lanciavano in direzione del settore occupato dall’opposta tifoseria una bottiglietta semipiena d’acqua che cadeva nel recinto di gioco, senza conseguenze.
-€ 250,00 TERAMO CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso distruggevano i servizi igienici del settore dello stadio loro riservato (obbligo risarcimento danni, se richiesto).

Leggi anche:  Roma, guai in difesa per Fonseca: nuovo stop per Smalling

CALCIATORI ESPULSI LEGA PRO

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
FINIZIO MARIO (CASERTANA S.R.L.) per comportamento gravemente offensivo verso l’arbitro durante la gara; espulso, reiterava tale comportamento nei confronti dell’arbitro.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
SCOGNAMILLO STEFANO (MATERA CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
SIRRI ALEX (ALESSANDRIA CALCIO1912SRL) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
MAGNAGHI SIMONE (CREMONESE S.P.A.) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
CALANDRA ANDREA (PRO PIACENZA 1919 S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
VANNUCCI DIEGO (SAVONA F.B.C. S.R.L.) per condotta gravemente scorretta verso un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE 
DINIZ PAIXAO MARCUS PLINIO (CALCIO PADOVA S.P.A.) per condotta scorretta verso un avversario e per proteste verso l’arbitro.
RAINONE PASQUALE (CASERTANA S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario.
CAPPELLETTI DANIEL (CITTADELLA S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario.
SUCIU SERGIU (CREMONESE S.P.A.) per condotta scorretta verso un avversario.
HERRERA QUINTERO ERIC ORLANDO (MELFI S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario.

Leggi anche:  Super League svizzera: lo Young Boys piega per 2-1 il Basilea, restando da solo in vetta "staccando" il Lugano (1-1 esterno col Servette)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITà IN AMMONIZIONE LEGA PRO
KONATE DRAMANE (ANCONA 1905 S.R.L.) quinta infrazione.
PELAGATTI CARLO (CATANIA SPA) quinta infrazione.
BERNARDI ALESSANDRO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) quinta infrazione.
RINALDI MICHELE (CUNEO 1905 S.R.L.) quinta infrazione.
PINARDI ALEX (FERALPISALò S.R.L.) quinta infrazione.
CIANCI PIETRO (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L) quinta infrazione.
CORTELLINI ROBERTO (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L) quinta infrazione.
PERUCCHINI FILIPPO (LECCE SPA) quinta infrazione.
CALAMAI MATTEO (LUMEZZANE S.P.A.) quinta infrazione.
GENEVIER GAEL (LUMEZZANE S.P.A.) quinta infrazione.
ROSATO MATTIA (LUPA CASTELLI ROMANI SRL) quinta infrazione.
D’ANNA EMANUELE (MACERATESE S.R.L.) quinta infrazione.
CARCIONE IMPERIO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) quinta infrazione.
CALANDRA ANDREA (PRO PIACENZA 1919 S.R.L.) quinta infrazione.
CRUCIANI MICHEL (TERAMO CALCIO S.R.L.) quinta infrazione.
SCIPIONI STEFANO (TERAMO CALCIO S.R.L.) quinta infrazione.

  •   
  •  
  •  
  •