L’Europa League non attrae i napoletani?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

napoli n

Il San Paolo, lo stadio del Napoli, che da sempre accompagna gli azzurri a partite ad alto tasso emotivo, con cori, coreografie, emozioni che pochi impianti nel mondo sono capaci di offrire. Quest’anno, il Napoli sta facendo un’ottima stagione. In casa, non ha ancora perso, ottenendo solo tre pareggi tra gare di campionato ed Europa League, il resto solo vittorie. Un buon risultato, visto che in Italia è l’unica squadra che ancora deve cadere tra le mura amiche. Record di presenze con Inter, Roma e Milan; ottimi incassi contro le “piccole” come Empoli, Sassuolo e Carpi. Ma in Europa League non è così. Perché? Prezzi? O la seconda competizione continentale non attrae il popolo partenopeo? Ricordiamo che nella prima partita col Bruges lo stadio subì la squalifica delle due curve, punito dall’Uefa, nella semifinale col Dnipro per fumogeni e qualche petardo. Anche stasera, a Fuorigrotta col Villarreal, saranno poco meno 30.000 i presenti. E sappiamo che sui social, si scatena la disputa tra sostenitori fissi e gli “occasionali”, ovvero quelli che si presentano soltanto nei match di grande importanza. E non si risparmiano offese, e diatribe, perché i tifosi che amano la squadra, sostengono che la squadra bisogna seguirla sempre, non soltanto in gare di alta classifica, o di semifinali europee. Probabile, che l’Europa League, non affascina i tifosi napoletani, che stasera lasceranno un po’ più solo il Napoli di Sarri.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Morte Maradona, il saluto di Dries Mertens: "Ti chiedo scusa se il mio nome è stato accostato al tuo"