Menichini: “Il Crotone è una squadra temibile e ben costruita”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

menichini1

Domani tocca alla Salernitana nel match delle 12 e 30 ospitare la seconda forza del campionato il Crotone. Momento difficile per i Campani sia sotto l’aspetto dei risultati che della classifica. Il tecnico Menichini ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale del club, eccole: “Il Crotone è uno degli avversari maggiormente favoriti alla promozione diretta e domani ci aspetta sicuramente una gara molto difficile. In settimana ho rivisto le loro partite sia in casa che fuori: è una squadra che non fa calcoli e cerca di ottenere risultato pieno sempre, su tutti i campi. Hanno vinto tantissimo e questo rende l’esatto valore di questa squadra. Mi aspetto una gara difficile dove ci sarà da soffrire tanto sul campo e sugli spalti ma ci siamo preparati e sappiamo che tutto passa attraverso lo spirito di sacrificio e la voglia di ottenere un risultato importante, senza dimenticare mai che di fronte abbiamo un avversario di grande valore: il Crotone è una squadra temibile e ben costruita, ha più alternative per poterci colpire e fare male. Hanno un trio d’attacco molto forte e giocatori sugli esterni che sanno spingere bene. Dal canto nostro abbiamo preso le giuste precauzioni ma non dobbiamo mai rinunciare al nostro gioco e a colpire l’avversario ogni qualvolta ci potrà lasciare qualche varco”. Il tecnico prosegue parlando a proposito della sua squadra: “Ho idee abbastanza chiare sull’undici che andrà in campo domani. Sia nelle scelte degli uomini che nel modulo cercherò di mettere in campo la squadra che potrà meglio mettere in difficoltà questo Crotone. Sarà necessaria tanta voglia di battersi e grandi motivazioni, la nostra classifica è quella che è, abbiamo bisogno di far punti e dobbiamo credere nelle nostre possibilità con determinazione”. Menichini è un ex di turno: “Personalmente mantengo un bellissimo ricordo dell’esperienza di Crotone, della città, della Società e della tifoseria. Ci siamo tolti delle belle soddisfazioni, lanciato tanti giovani e rappresenta sicuramente una tappa importante della mia carriera”. Per finire sulla contestazione: “Credo che la contestazione che c’è stata in settimana sia un atto d’amore e di fede verso la Salernitana. Le parole dei tifosi sono un richiamo per tutti a dare il massimo per tirare fuori questa squadra dall’attuale situazione di classifica”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  SerieB, Lecce mette ko il Chievo e conquista la vetta della classifica