Messi Suarez e le regole del gioco

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

310_messi-fenomeno-crudele-lassist-della-discordia-su-rigore
Dire che sia un campione è ormai scontato e che generi discussione ogni suo intervento, ogni sua azione, è un fatto assodato. In questo caso entra in gioco il calcio, nella sua essenza, parlando di regole, senso di appartenenza e altruismo misto a dinamiche di spogliatoio.

Nello specifico ieri, a risultato ormai acquisito all’81° minuto della partita contro il Celta Vigo, Messi regala un assist facile facile al suo compagno di squadra, Suarez.
Doppio se vogliamo considerarlo in ottica classifica cannonieri (Trofeo Pichichi) guidata per l’appunto dall’uruguaiano Suarez che scavalca nuovamente Cristiano Ronaldo, CR7, del Real Madrid.
Da regolamento tutto inappuntabile, con precedenti illustri (es. Cruyff 1982), previsto e possibile purché il destinatario del passaggio abbia rispettato la distanza prevista rimanendo fuori dall’area prima del tocco, in avanti, del compagno.
Senso di appartenenza perché Barcellona di nuovo superiore a (Real) Madrid e altruismo per un compagno divenuto ormai parte del sistema Barca.
C’è da chiedersi a cosa sia servito.
Forse si voleva umiliare la squadra che all’andata regalò ai propri tifosi una bella sorpresa vincendo 4-1 contro i blasonati campioni di tutto.
Forse si voleva avere ulteriore attenzione più di quanto non si stia verificando.
Fatto sta che, da giocatore di fantacalcio, vorrei proprio sapere se è prevista la regola.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  HIGHLIGHTS VIDEO Serie A Fiorentina Milan Femminile, cronaca e risultato: 0-1, la decide Spinelli