Mourinho scalpita: “La panchina è il mio habitat. Voglio tornare ad allenare”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

mourinho
Josè Mourinho non riesce a stare senza calcio. Il tecnico portoghese parla dopo l’esonero dalla panchina del Chelsea, raccontando al Mail on Sunday la sua vita ora che non ha una squadra da allenare.
Per essere davvero felice ho bisogno del calcio. In questo momento non sono affatto contento perchè voglio tornare nel mio habitat naturale: la panchina. Posso avere la mia vita e la mia famiglia, ma ho anche bisogno del mio lavoro e di vivere nuove sfide”.
In tanti scommettono sull’approdo di Mourinho a Manchester, sponda United, dove andrebbe a sostituire il suo mentore Van Gaal: “Non so dove mi porterà il calcio, ma certamente tornerò ad allenare quanto prima. Ho lavorato nei migliori club di Spagna, Italia e Inghilterra: ho sempre bisogno di competizione, ogni settimana. Non riesco a non lavorare. Ma di sicuro la mia famiglia rimarrà a Londra: i miei figli hanno bisogno di stabilità”.
E lo Special One ci tiene a ricordare il suo obiettivo: “Vincere! Vinci una volta e vuoi farlo una seconda volta, poi anche la terza. Il calcio è uno sport competitivo e a nessuno piace perdere. Quando uno è stanco può tornarsene a casa lasciando il suo posto a qualcun’altro. E io non sono stanco”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bielorussia - BATE beffato: lo Shakhtyor Soligorsk è campione all’ultimo respiro