Napoli: De Laurentiis pronto a blindare Sarri

Pubblicato il autore: dariolignana Segui

Sarri querelato

Il big match che sabato sera andrà in scena nel prestigioso palcoscenico dello Juventus Stadium, vedrà protagoniste due realtà indiscutibilmente protagoniste di una stagione da incorniciare. L’esito del match influirà certamente a livello di classifica, oltre che a livello psicologico, ma difficilmente farà cambiare idea al presidente partenopeo Aurelio De Laurentiis, che secondo quanto riportato da Sportmediaset avrebbe programmato e fissato un incontro con il tecnico Maurizio Sarri, dopo il match contro la Juventus. Per evitare sorprese innescate da una possibile girandola di allenatori, il numero uno partenopeo ha intenzione di blindare il tecnico toscano, dando l’annuncio dell’accordo già prima di aprile, mese in cui scadrebbe l’opzione per il rinnovo. Visti gli ottimi risultati ottenuti, da quando il tecnico ex Empoli è seduto sulla panchina del Napoli, l’intenzione, da ambo le parti, è quella di continuare a lavorare assieme. Le cifre e il prolungamento del contratto peseranno certamente sulla risposta finale di Sarri, che attualmente percepisce meno di un milione di euro a stagione (cifra inferiore a quella sborsata dal patron azzurro per l’ingaggio di Mazzarri prima e Benitez poi). Il tecnico toscano vorrebbe anche delle garanzie dal punto di vista della durata del contratto, essendo attualmente legato da clausole annuali, che non sono di suo pieno gradimento. La partita, che potrebbe decidere, in parte, il finale di stagione, darà ulteriori risposte a presidente e tifosi, così come a Sarri stesso, che ha tutte le intenzioni di rimanere a Napoli, nonostante i molti rumors di mercato e la girandola di panchine che si andrà ad innescare nel corso della prossima sessione estiva di mercato. L’idea e il desiderio del tecnico toscano sarebbe di ottenere da parte del patron De Laurentiis un contratto pluriennale, anche e soprattutto per impostare un ciclo ed un lavoro a lungo termine. Difficilmente il numero uno azzurro dirà di no al tecnico toscano, vista la lunga fila di pretendenti pronte a strappare Sarri da Napoli, per portarlo in altre piazze d’Italia e non solo, visto il pressing di altri club europei che hanno apprezzato l’operato svolto fino ad oggi dal tecnico azzurro. La girandola di panchine, che si andrà a verificare nel corso dell’estate, ha messo dunque anche “fretta” alla società partenopea, che non ha alcuna intenzione di privarsi di Maurizio Sarri, tecnico che ha fatto della lunga gavetta e della sua lunga esperienza sui campi di calcio il suo pass per una piazza prestigiosa come quella partenopea. L’ultima parola spetta naturalmente al campo, nonostante il tecnico toscano abbia già dimostrato nel corso di questa prima parte di stagione di meritare un contratto importante. La sua abilità nel dare un volto nuovo ad una difesa che negli ultimi anni era apparsa ballerina, la sua capacità ed ingeniosità nel far ruotare gli interpreti a centrocampo visti gli impegni stagionali su più fronti (campionato, Coppa Italia, Europa League) e la sua determinazione nel trasmettere ad Higuain ed i suoi compagni di reparto la mentalità che ogni vero attaccante, proporzionata alla sua posizione, debba avere all’interno del terreno di gioco. Un Maurizio Sarri, che certamente merita un rinnovo importante..

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Morte Maradona, il saluto di Dries Mertens: "Ti chiedo scusa se il mio nome è stato accostato al tuo"