Nicchi, nuovo attacco a Mancini: “Si lamenta ma evita di incontrarci”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

roberto-mancini-inter-mailand-serie-a-tim-31012016_1tx2u3zexnxqn1dntlvjr1dgar

Non è certo stata una riunione molto pacifica ed amichevole, quella andata in onda stamattina allo stadio Olimpico di Roma tra allenatori e arbitri di Serie A. Il Presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, attacca ancora l’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini:Mancini si lamenta per le espulsioni degli allenatori? Se oggi fosse stato qui e ci avesse chiesto spiegazioni, forse può darsi che gli avremmo risposto, ma non c’era”.

Il presidente dell’Aia Marcello Nicchi replica quindi in questo modo alle proteste del tecnico dell’Inter, Roberto Mancini, dopo l’espulsione subita per le proteste nel derby contro il Milan e per altri recenti episodi, non ultimo quello del San Paolo con Maurizio Sarri.  Ma Nicchi rincara la dose: “Secondo Mancini all’estero le regole sono migliori che in Italia? Noi dobbiamo occuparci delle regole italiane, se in altri paesi fanno meglio o peggio, questo a noi non interessa”.

Niente pace dunque fra Mancini e gli arbitri. L’allenatore dell’Inter, suo malgrado, è entrato nel mirino dei direttori di gara. E siamo solo all’inizio del girone di andata. Non osiamo immaginare cosa accadrà, magari fra un mese, quando il campionato entrerà davvero nel vivo. Abbassare il tono delle polemiche sembra a questo punto doveroso. Con la speranza che anche gli arbitri facciano la loro parte, allenandosi per commettere sempre meno errori. Nessuno vuole l’arbitro perfetto. Ci si accontenterebbe di arbitri che sbaglino il meno possibile. Questo succede o no? Ad ognuno le conclusioni del caso..

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter-Real Madrid, Zidane: "Con l'Inter sarà una finale"