Nuovo allenatore al Palermo: è Giovanni Bosi

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui
Giovanni Bosi, allenatore del Palermo

Giovanni Bosi, allenatore del Palermo

“Nella difficile emergenza causata dal mancato riconoscimento da parte della Uefa della licenza di allenatore di Guillermo Barros Schelotto, comunico di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra all’allenatore della Primavera Giovanni Bosi, con l’aiuto di Giovanni Tedesco e di promuovere, nella qualità di preparatore atletico, il palermitano Francesco Sicari, anch’egli dalla Primavera”. E’ quanto si legge in un comunicato ufficiale del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. Da calciatore, Giovanni Bosi ha giocato con le casacche di Cesena, Modena, Ascoli, Bologna, Pistoiese, Treviso, Faenza e Forlì. Da tecnico è stato in forza anche al Treviso e al Pordenone.

IL SALUTO DI SCHELOTTO
La nota segue quella diffusa dalla società: “E’ con profondo rammarico che l’U.S. Città di Palermo deve prendere atto della decisione di Guillermo Barros Schelotto e del suo staff di lasciare la guida tecnica della squadra, non avendo la Uefa riconosciuto come valida la licenza da allenatore in suo possesso. Barros Schelotto ha salutato questa mattina la squadra, che ha iniziato l’allenamento senza il suo staff, sotto la guida di Giovanni Tedesco. I vertici tecnici della Società sono in riunione per superare la fase di emergenza attuale”.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo Turris streaming e diretta Tv Serie C

L’UEFA SCRIVE AL CLUB ROSANERO
Il testo del documento spedito dalla Uefa al Club rosanero: “Referring to the UEFA Coaching Convention (2015 edition, Art. 5/1/e, 6/1/h), the convention party can ask UEFA, at any time, to evaluate and recognise (based on criteria defined by UEFA) a coaching diploma issued by a non-convention party in order to allow its holder to coach on the territory of the convention party concerned. The UEFA Jira Panel confirmed the handling of such cases and criteria as follows: a minimum of five years’ experience as the head coach of a professional top division club or national A team of a FIFA member association, plus the highest available coaching qualification of a FIFA member association (compared against UEFA’s minimum criteria). If the outcome is positive, an equivalent work permit can be issued, but no UEFA diploma/licence. After a thorough evaluation of the case of Mr. Guillerme Schelotto, the UEFA Jira Panel confirmed that the latter’s diploma is not in line with UEFA’s minimum criteria. Moreover, according to the evidence provided, Mr. Schelotto does not meet the criteria of a minimum of five years’ experience as the head coach of a professional top division club or national A team of a FIFA member association”.

Leggi anche:  Auriemma attacca Ibra a Tiki Taka: "Andava espulso. L'infortunio? Giustizia Divina"

LAZAAR SALTA LA GARA CONTRO IL TORO
Intanto, Achraf Lazaar è stato fermato per un turno dal Giudice sportivo Gianpaolo Tosel. “Il numero 7 rosanero, che è stato espulso per doppia ammonizione nella sfida contro il Sassuolo, salterà la partita di domenica contro il Torino al Barbera”, incontro valido per la venticinquesima giornata della Serie A, si legge sul sito del club palermitano. Nell’ultimo allenamento, “Norbert Balogh ha lavorato regolarmente in gruppo. Enzo Maresca e Aljaz Struna hanno svolto parte dell’allenamento con la squadra, svolgendo lavoro differenziato programmato nella seconda parte della seduta. Da oggi Josip Posavec ha iniziato inoltre l’allenamento differenziato per recuperare dal proprio infortunio”.
Infine, sono stati sorteggiati i gironi della sessantottessima edizione della Viareggio Cup, torneo internazionale di calcio destinato alle squadre giovanili, in programma dal 14 al 30 marzo in Versilia. Il Palermo, inserito nel girone 3, sfiderà l’Atalanta, gli olandesi del Feyenoord e i gabonesi del Mounana.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: