Palermo, è Iachini 2.0 : “Scuse di Zamparini accettate. Contro la Roma grande partita”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

Iachini
Beppe Iachini e la sua seconda avventura in rosanero. Che le strade si sarebbero nuovamente incrociate sembrava scontato, e finalmente il presidente Zamparini ha fatto mea culpa facendo tornare sulla panchina del Palermo l’allenatore che aveva riportato i siciliani in Serie A, che godeva dell’appoggio della squadra e della tifoseria.
Sono tornato perchè col presidente mi conosco ormai da tanti anni, mi ha chiesto aiuto in un momento di difficoltà e non potevo negarmi. Ho accettato le sue scuse, ha espresso parole che mi hanno fatto capire tante cose. Ritrovo un gruppo che in questi anni mi ha dato tanto, e una tifoseria a cui sono particolarmente legato, con cui abbiamo condiviso tante vittorie in questi anni“, ha esordito Iachini.
E per il tecnico marchigiano si prospetta un ritorno in panchina tutt’altro che semplice, con il Palermo impegnato domenica sera nel posticipo dell’Olimpico contro la Roma: “Conosco molto bene Spalletti: in cinque settimane ha rivoluzionato la squadra con le sua idea di calcio, anche contro il Real Madrid si sono visti giocatori trasformati sotto l’aspetto fisico. In più hanno preso ottimi giocatori come El Shaarawy e Perotti. Ma questo ci da grande morale, perchè affronteremo una grande squadra molto organizzata. Dobbiamo giocare una grande partita“.
I dubbi da sciogliere per Iachini sono tanti, tra infortuni e possibili rientri: “Abbiamo lavorato anche sulla difesa a quattro, dobbiamo riprendere un lavoro che avevamo già cominciato. C’è da valutare la condizione di alcuni singoli, ma ho ancora due allenamenti a disposizione che possono darmi indicazioni utili. Alastra è già pronto, è un ragazzo che ha personalità“.

Leggi anche:  Champions League: risultati e classifiche dopo la 4a giornata.
  •   
  •  
  •  
  •