Paura per Insigne: rapinato al Vomero

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

lorenzo-insigne-napoli-torino-serie-a-6012016_13agmtmjj457210eufid6uyezw
Sabato sera di paura e rabbia quello passato da Lorenzo Insigne. L’attaccante del Napoli, infatti stava passando la serata al Vomero, quartiere elegante della città partenopea, in compagnia di moglie ed amici. Quando all’improvviso verso le 22.30, è stato attaccato da un gruppo di banditi che gli hanno puntato la pistola al volto, minacciandogli di consegnare tutto ciò che aveva. Da oggetti preziosi a denaro. Non proprio un fine settimana tranquillo per il talento azzurro, che è rimasto schockato dall’accaduto. Fortunatamente non erano con lui i figli. Da fonti si dice che i malviventi, abbiano riconosciuto Insigne, e sapendo di poter affondare il colpo, l’hanno inseguito e poi non hanno desistito nel rapinarlo. Altro che serata di tranquillità e relax, prima di partire per Firenze. Delusione per Insigne, che è stato rapinato nella città per cui gioca. Frasi di conforto nei social per l’attaccante, ma anche di consigli, di non uscire con tanto materiale prezioso il sabato sera, quando rapinatori, ladri e bande di criminali, approfittano delle serate. Intanto, l’attaccante azzurro, sarà lo stesso a Castelvolturno, per la rifinitura finale prima di partire per l’importante gara di Firenze, contro la Fiorentina. Sarà anche motivo di sfogo per Insigne dopo gli attimi di paura passati ieri sera, soltanto per passare delle ore tranquille in compagnia di moglie ed amici, invece ha rischiato qualcosa di più.

Leggi anche:  Super League svizzera: lo Young Boys piega per 2-1 il Basilea, restando da solo in vetta "staccando" il Lugano (1-1 esterno col Servette)
  •   
  •  
  •  
  •