Petardo contro il pullman Juve. Marotta: “Un atto contro lo sport e la civiltà”

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

E’ stato lanciato una petardo contro il pullman Juve al suo arrivo al Dall’Ara. Marotta: “Solo teppismo”

Petardo contro il pullman Juve
Non è stata certo una bella accoglienza quella ricevuta dalla Juventus quando, nel pomeriggio, è arrivata allo stadio Dall’Ara di Bologna per l’anticipo di campionato contro i felsinei. E’ stato infatti lanciato un petardo contro il pullman Juve che, per fortuna, non ha riportato danni. Nessun  ferito fra i bianconeri, solo un grande spavento creato dal solito atto di inciviltà che troppo spesso accade nel nostro paese. Dalla ricostruzione delle forze dell’ordine, il petardo è esploso ad un metro dal veicolo che trasportava Allegri e tutta la squadra campione d’Italia. Intervistato da Premium Sport, l’ad bianconero, Beppe Marotta, commenta con gran disappunto: “A Bologna ci sono sempre centinaia di tifosi. Questo lancio di bomba carta o petardo è stato un atto di grande inciviltà, soprattutto contro lo spot positivo che le due squadre voglio offrire. Un atto di teppismo e di violenza contro i valori della gara”. Marotta ne approfitta per parlare anche del campionato: “Sfida a due col Napoli? La partita dello scorso sabato non sarà determinate per la vittoria finale, lo era, più che altro, per il prestigio. Mancano ancora tante partite e c’è sempre la possibilità di cadere. Noi siamo la Juventus e abbiamo l’obbligo di  onorare il primo posto; i nostri giocatori sanno che rappresentano una società che vuole vincere, e devono comportarsi di conseguenza”.

  •   
  •  
  •  
  •