Presidenza Fifa, Gianni Infantino appoggiato anche in Africa

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

Elezioni presidenza FIFA: Infantino, gran favorito, dichiara di essere supportato anche da alcuni paesi africani

Presidenza Fifa
Venerdì 26 febbraio sarà un giorno fondamentale per il calcio internazionale. Sono previste infatti in questa data le elezioni per la presidenza FIFA. Inizierà dunque l’era post-Blatter. Qulache tempo fa, il nome del successore sarebbe stato scontato, Michel Platini; ma ora che le roi è impossibilitato a candidarsi, fermato dal comitato etico, il risultato è molto incerto. Favorito, sembra, Gianni Infantino, segretario generale UEFA che sembra il più adatto a ricoprire il ruolo che lo svizzero Blatter è costretto a lasciare dopo più di 17 anni. Infantino (l’uomo calvo che effettua i sorteggi di Champions League ed Europa League per chi non lo avesse presente) ha ormai ereditato i poteri di presidente dell’UEFA dopo l’inibizione di Platini. Appoggiato praticamente da tutti i paesi europei, arriva alle elezioni per la presidenza Fifa con il supporto anche di alcuni paesi africani, come lui stesso ha affermato durante una conferenza stampa a Città del Capo a cui ha preso parte. L’Esecutivo della confederazione calcistica africana, la CAF, però, ha dato il proprio appoggio ufficiale ad un altro candidato alla presidenza FIFA, lo Sceicco Salman del Bahrein, con conseguente indicazione di voto quindi, anche se questa non è affatto un obbligo per gli associati. Nonostate ciò, Infantino ha dichiarato: “Farò centro in Africa. Ho la maggioranza dei voti dei presidenti delle Federazioni calcistiche di questo continente. Ne ho parlato con molti di loro, e ora sono fiducioso. Non ho nulla da nascondere”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dragusin: il futuro è alla Juventus
Tags: