Promozione Sicilia, Canicattì spreca ed il Santa Croce strappa un prezioso pari

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

1916792_1555234471459326_4072522025702702950_n (1)
Si ferma a sei la striscia di vittorie consecutive del Canicattì Calcio che contro il Santa Croce Camerina incappa in un pareggio che, visto il modo in cui è arrivato, sa di grandissima occasione sprecata per la formazione biancorossa. Infatti i locali sono stati raggiunti in pieno recupero dalla formazione ragusana che ha disputato gran parte del secondo tempo in dieci uomini a causa dell’espulsione di Basile. Grande merito alla squadra di mister La Vaccara che ci ha creduto fino alla fine e piccolo passaggio a vuoto dei biancorossi, apparsi in qualche circostanza un po’ troppo leziosi.  L’inizio del match si trascina stancamente con le due squadre alla ricerca di spunti e spazi per sviluppare il proprio gioco offensivo che stenta però, da un lato e dall’altro, a decollare. Il primo tiro verso la porta arriva al decimo minuto con Adamo che sul filo del fuorigioco lascia partire un diagonale che si perde sul fondo di qualche metro. Il Canicattì con il passare dei minuti riesce a prendere terreno ma la formazione di casa non è incisiva come in altre occasioni. Tra il 20esimo ed il 35esimo ci provano Orlando, Falsone e Settecase ma senza grossi risultati con il Santa Croce Camerina che riesce ad imbrigliare la formazione biancorossa che troppo spesso affida alle giocate estemporanee di Settacase  i propri tentativi di fare breccia nella difesa ragusana . Nel secondo tempo il Canicattì, strigliato a dovere dal proprio tecnico negli spogliatoi , passa subito in vantaggio. E’ Falsone ad incunearsi sulla sinistra ed a calciare verso la porta di Annese, sulla respinta Pirrotta deposita in rete per l’uno a zero biancorosso. Ancora una volta l’attaccante palermitano conferma la propria confidenza con il gol mettendo a segno un altro gol da opportunista. La partita sembra mettersi sul velluto per i locali al 15esimo con l’espulsione di Basile che ferma Settecase lanciato a rete. In questo caso, però, l’arbitro Nanfa è sembrato un po troppo fiscale. Infatti su Settecase vi era anche un altro difensore ospite pronto ad intervenire. Prima è arrivata la traversa di Orlando con un bel tiro di sinistro. Nonostante l’inferiorità numerica il Santa Croce Camerina non si scompone e tiene bene il campo piazzando in pieno recupero la zampata vincente, dopo numerose occasioni fallite dal Canicattì che ha sciupato con Pirrotta e Tinnirello diverse palle del due a zero che avrebbe di fatto chiuso la partita. Su un cross dalla destra la difesa del Canicattì fa male il fuorigioco e Domicoli di testa, a palombella, supera l’incolpevole Sarcuto.

Leggi anche:  Lega Pro: il Mantova trova la prima vittoria in campionato ai danni del Piacenza

Canicattì  1

Santa Croce Camerina  1

Marcatori:  1’ st Pirrotta, 47’ st Domicoli

Canicattì:  Sarcuto, Argento, Comparato, Tinnirello, Iannello, Cambiano, Orlando, Martino, Pirrotta, Settecase, Falsone. A disp. Manto, Guarnotta, Sardone S., Li Calzi, Scrimali, Sardone V., Colley.  All. Giovanni Falsone

Santa Croce Camerina : Annese, Baeli, Silva, Puglisi, Basile, Cassibba ( 41’ st La Vaccara),Criscione, Hydara, Adamo ( 60’ Domicoli) , Arena, Incardona ( 60’ Jatta) . A disp. Barrera, Campo, Hoxha, Carnazza. All. Calogero La Vaccara

Arbitro : Giovanni Nanfa ( Sez. Pa)

Note: Ammoniti Argento, Tinnirello, Criscione. Espulso: Basile al 14’ st per fallo da ultimo uomo

  •   
  •  
  •  
  •