Rinnovo Totti, il capitano della Roma attende Pallotta: ultimo anno da giallorosso?

Pubblicato il autore: Veronica Sgaramella Segui

Rinnovo Totti

Nato a Roma, tifoso, giocatore, capitano nonché bandiera giallorossa: Francesco Totti non ha bisogno di tante presentazioni. Il fuoriclasse 39enne è infatti per la tifoseria capitolina, simbolo di fedeltà e lealtà. Nel corso della sua carriera il Totti ha ricevuto e rifiutato, notevoli offerte da parte di prestigiosi club (sia italiani che europei), in grado di offrirgli titoli e soprattutto molto denaro. Il rinnovo Totti con la Roma non è tuttavia mai stato un problema; in passato dinnanzi a tali invitanti proposte, il capitano giallorosso si è sempre detto “lusingato ma non interessato.”

Ora che la sua carriera da calciatore è quasi giunta al termine, il pupillo romanista si trova a dover far i conti con sportivi, giornalisti e anche qualche tifoso che lo definiscono “troppo vecchio” o “non in grado di fornire supporto alla propria squadra.” E’ il caso di Boban che nel recente post partita di Roma-Samp, ha definito Totti ormai incapace di disputare le partite di un campionato di livello come quello della Serie A. Ci sarebbero una sfilza di dati e statistiche pronte a smentire l’ex calciatore, attualmente opinionista a Sky, tuttavia la qualità dei pochi minuti affrontati dal numero 10 della Roma durante le ultime stagioni, parla da sé.

Dal canto suo Francesco Totti, è ben consapevole del tempo che passa: sempre in occasione della gara disputata dagli uomini di Spalletti contro quelli di Montella domenica scorsa, il capitano giallorosso alla domanda postagli da un tifoso circa la sua assenza dal campo di gioco, ha risposto con la solita autoironia che lo contraddistingue affermando di essere “ormai vecchietto per giocare”. Scherzi a parte, in prossimità della scadenza del contratto con il club capitolino (prevista a giungo), Totti ha a disposizione dallo scorso primo febbraio, la possibilità di siglare un nuovo accordo per giocare in un’altra squadra per la stagione 2016/2017. Sebbene tale eventualità risulti fin da ora molto poco probabile, il numero 10 deve anche tener conto dell’opinione di Luciano Spalletti: il tecnico si è pronunciato in favore del capitano, sottolineando comunque il fatto che adesso “Totti non è più un elemento imprescindibile, il suo impiego è relativo all’andamento e ai risultati della squadra.”

Il giocatore multiruolo ormai alla soglia dei quarant’anni e con un terzo figlio in arrivo, molto più probabilmente saluterebbe la Roma esclusivamente per svestire i panni da calciatore e indossare quelli da dirigente giallorosso: il rinnovo di Totti (positivo o negativo) è correlato al profondo e radicato legame instaurato con la sua città e la sua tifoseria. Inoltre lo storico capitano non avrebbe problemi a raggiungere con Pallotta accordi economici per disputare un’ultima stagione in maglia giallorossa, perfino a costo di ridurre l’attuale ingaggio, già di per sé non molto elevato (3,4 milioni). Di questo e molto altro, il presidente del club capitolino e il rispettivo capitano, avranno modo di parlare nel corso della prossima visita dell’imprenditore e dirigente americano nella capitale.

  •   
  •  
  •  
  •