Roma, adesso Dzeko rischia la panchina?

Pubblicato il autore: -crucco38 Segui

dzeko

Nonostante una stagione molto al di sotto delle aspettative, il valore di Edin Dzeko non si discute. In vista della gara casalinga di domenica sera contro la Sampdoria, però, il bosniaco potrebbe rischiare di perdere quella certezza di partire titolare che ha praticamente sempre avuto dall’inizio della stagione. Una sicurezza che non è stata scalfita nemmeno in quelle partite (non molte) in cui Totti era in ballottaggio con il numero 9.

Il prolungato digiuno in zona gol di Dzeko ora rischia di avere ripercussioni sulle scelte di Spalletti che, appena tornato sulla panchina della Roma, aveva subito rinnovato la fiducia al centravanti della Bosnia schierandolo dal primo minuto nelle prime tre partite della sua gestione. ”Se fossi arrivato ora alla Roma e mi avessero detto che centravanti vuoi oltre a quelli che hai già? Avrei detto Dzeko, e ce l’ho già” – disse il tecnico nel giorno della sua presentazione difendendo a spada tratta il suo  attaccante. Ma l’ottimo impatto avuto dai neoacquisti di gennaio, El Shaarawy e Perotti, potrebbero far cambiare i piani al mister di Certaldo.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Nella vittoria di martedì scorso al Maipei contro il Sassuolo i giallorossi, privi di Dzeko per un problema al polpaccio, hanno offerto una prestazione molto convincente specialmente nel primo tempo salvo poi soffrire il ritorno degli avversari nella ripresa. La squadra di Spalletti ha dimostrato così di saper sopperire anche alla mancanza del suo centravanti lasciando pochi punti di riferimento agli avversari.  Il ritorno di Salah a buoni livelli, l’ottimo esordio di Perotti e la conferma in zona gol di El Shaarawy sono state le positive notizie scaturite dalla sfida di Reggio Emilia.

Fin qui Dzeko, diventato papà della piccola Una da pochi giorni, ha totalizzato solamente 3 gol in campionato (di cui due su rigore) e 2 in Champions League su 24 presenze complessive.

Per l’impegno di domenica sera all’Olimpico Dzeko sarà nuovamente a disposizione ma sarà difficile immaginare che uno dei due nuovi acquisti o il ritrovato Salah possa finire in panchina dopo la buona prova di martedì. Contro i blucerchiati è difficile altresì credere che Spalletti metta nella mischia tutti e tre alle spalle dell’attaccante bosniaco (nonostante l’assenza dello squalificato Nainggolan) andando così incontro ad una squadra troppo sbilanciata davanti. In caso di 4-2-3-1 infatti la linea di trequarti verosimilmente sarebbe composta da Salah, Perotti ed El Shaarawy  con Dzeko avanti. Se Spalletti invece dovesse optare per il 3-4-2-1 almeno uno tra l’egiziano e l’ex Monaco dovrebbe occupare tutta la fascia con gli altri due alle spalle del bosniaco ma anche questa è un’ipotesi difficile. Ecco perché qualcuno quasi sicuramente dovrà farne le spese accomodandosi in panchina e a rischiare, per la prima volta in questa stagione, potrebbe essere proprio Dzeko.

  •   
  •  
  •  
  •