Samp, Montella: “La squadra si sta applicando molto”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

Sampdoria-Montella

Giornata di vigilia per Sampdoria, infatti domani i doriani saranno impegnati in casa contro l’Atalanta. Da poco è terminata la conferenza stampa di Vincenzo Montella, ecco le sue sensazioni:

Cosa ti aspetti dalla gara di domani?: “Mi aspetto si prosegua nelle prestazioni e il risultato. La squadra si sta applicando molto e penso abbia bisogno della vittoria per consolidarsi ancora di più”.

Pensi di cambiare qualcosa in vista di domani?: “Il trend nelle ultime partite è che chi entra fa la differenza. Questo accresce il valore della squadra. Adesso davanti abbiamo diverse soluzioni e, all’inizio o in corsa, mi aspetto che questi giocatori facciano la differenza”.

Come procede la marcia verso l’equilibrio?: “Sono le partite che ti danno le risposte. Sicuramente abbiamo delle armi per trovare questo equilibrio che non è prettamente difensivo”.

Leggi anche:  Juve Stabia Paganese 1-1 (Video Gol Highlights): Mendicino risponde a Romero

A Roma si è vista una Samp più accorta: “La squadra ha sofferto meno l’avversario. Purtroppo, e forse non è un caso, subiamo troppi gol a causa di situazioni particolari. E’ vero però che la squadra ha più sicurezza rispetto a prima e dobbiamo proseguire così”.

Avete subito gol all’ultimo secondo e all’ultimo secondo del primo tempo: lavorato anche su questo?: “E’ non leggere le situazioni che ti dà l’esperienza e la furbizia e in certi casi non l’abbiamo. E’ un aspetto su cui dobbiamo migliorare”.

Samp anche sfortunata: “Non credo moltissimo nella sfortuna. Se nelle ultime quattro partite avessimo qualche punto in più avremmo guardato il futuro più roseo. I risultati però arrivano se hai questa attitudine alla partita”.

Quanto sarà utile contenere la solita frenesia: “Affrontiamo una squadra solida e compatta con armi importanti. Noi dobbiamo avere le nostre idee di calcio senza avere fretta. E’ importante essere in partita senza frenesia perchè si può vincere anche 1-0 a cinque minuti dalla fine”.

Leggi anche:  Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: "Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo"

Preferiresti incontrare una squadra un po’ più tranquilla o una “malata” ma determinata?: “Ogni partita racchiude una difficoltà. Noi dobbiamo assolutamente a noi stessi e mettere le caratteristiche giusta per vincere la partita”.

C’è molta ansia nell’ambiente. Lo spogliatoio cerca di tenere eventuali paure da classifica?: “La squadra deve essere come sono io. La squadra sa che ha bisogno di essere più rabbiosa e mettere qualcosa in più che però non è abbastanza. Queste situazioni nelle ultime partite sono arrivate per colpa nostra come gruppo. Siamo noi stessi che dobbiamo tirare fuori qualcosa per uscirne. E’ un percorso lungo mentale che deve porre le basi per il futuro”.

Quagliarella può essere utile?: “Quagliarella ha voglia, è un giocatore forte non so ancora se ha i 90 minuti. Ha esperienza e a me piace tanto. Fa gol e fa lavoro sporco, è un attaccante completo. Nei primi due spezzoni che ha fatto ha dimostrato di essere un giocatore dentro la situazione anche psicologicamente”.

Leggi anche:  Fiorentina: terza sconfitta in quattro gare. Viola battuti a San Siro

Che avversario si aspetta?: “Li conosco abbastanza. Hanno delle armi, sono compatti. E’ una squadra che anche aspettarti, attendere e colpirti. Ci vuole molto raziocinio, pazienza ma anche partecipazione”.

  •   
  •  
  •  
  •