Sarri: “Scudetto? La Juventus ha tante certezze. Subito testa a Carpi”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

NAPLES, ITALY - SEPTEMBER 17:  Napoli's coach Maurizio Sarri looks on during the UEFA Europa League match between Napoli and Club Brugge KV on September 17, 2015 in Naples, Italy.  (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

 

Vittoria convincente quella del Napoli ieri sera in casa della Lazio per 2 a 0. Al termine del match il tecnico dei partenopei Maurizio Sarri ha parlato così ai microfoni di Sky Calcio Show: “Dobbiamo pensare subito al Carpi, una squadra che sta facendo molto bene. Domenica sarà una sfida difficile, sfrutteremo domani per riposarci per poi buttarci sulla prossima partita. Scudetto? La Juventus ha tante certezze derivanti dalle loro passate stagioni vincenti, noi non abbiamo certezze perchè la nostra storia è iniziata quest’anno. Le scorse quindici partite hanno rivoluzionato la classifica, le altre quindici che mancano potrebbero modificarla ancora. Noi quando giochiamo a calcio siamo un’ottima squadra, quando dobbiamo gestire diventiamo vulnerabili. Le tre partite settimanali ci hanno incosciamente condizionato, stasera avremmo dovuto fare un secondo tempo di palleggio nella metà campo avversaria”. Sul rendimento di Callejon e Koulibaly: “Callejon è al decimo gol stagionale, sta facendo benissimo. Ha un atteggiamento tattico esemplare, è uno di quelli a cui non si può rinunicare. Koulibaly sta facendo bene, stasera non benissimo, ma nel complesso sta disputando una buona stagione”. Ultima frase sulla decisione dell’arbitro di sospendere il match a causa dei fischi per Koulibaly: “Avevo parlato col quarto uomo e avevo chiesto di fare qualcosa già qualche minuto prima. Il ragazzo è andato in difficoltà soprattutto mentale, credo che l’arbitro abbia fatto benissimo a sospendere la gara”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli-Reijeka, Gattuso: "Alzare l'asticella, mancano cattiveria e malizia"