Serie A, le probabili formazioni del 27esimo turno

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

serie-a-27-giornata-risultati-e-classifica_1_big

Dopo una settimana intensa di impegni europei, domani Sabato 27 Febbraio ritorna la Serie A. Il turno si aprirà alle ore 18 al Castellani con Empoli-Roma, mentre l’altro anticipo vedrà protagonisti Milan e Torino alle 20:45. Domenica sera big-match tra Juventus e Inter, mentre il lunedi scenderanno in campo le squadre che sono state impegnate in Europa League: la Lazio che riceverà all’Olimpico il Sassuolo alle 19, mentre la sera altro bel match tra Fiorentina e Napoli. Di seguito le probabili formazioni della 27esima giornata.

EMPOLI-ROMA, Sabato 27, ore 18:00 – Empoli: Giampaolo dovrà fare a meno oltre che di Costa, anche di Tonelli e Saponara squalificati; quindi spazio per la seconda volta consecutiva a Cusic, mentre centrocampo sarà Krunic a sostituire l’ex Milan. Maccarone sta bene e partirà dall’inizio.
Roma: El Shaarawy e Perotti, in panchina contro il Palermo, potrebbero tornare dall’inizio affiancando Dzeko in attacco. Manolas e Florenzi recuperano dall’influenza, unico dubbia sulla corsia di sinistra tra Digne e Zukanovic.

MILAN-TORINO, Sabato 27, ore 20:45 – Milan: torna Romagnoli al centro della difesa affiancato da Zapata, che ha fatto benissimo a Napoli. A sostituire lo squalificato Montolivo, sarà Bertolacci, in attacco solita coppia Bacca-Niang.
Torino: i granata, in crisi nelle ultime partite, dovranno fare a meno di Benassi squalificato, Gazzi, Avelar e Bovo infortunati. Sulle fasce confermati Zappacosta e Bruno Peres, avanti favoritissimi Belotti e Immobile su Maxi Lopez e Martinez.

Leggi anche:  Pistocchi su Conte: "Otto anni fa gli chiesi se fosse il caso di passare al 4-4-2. Lo ha chiesto anche Capello ma a lui..."

PALERMO-BOLOGNA, Domenica 28, ore 12:30 – Palermo: tanti sono i dubbi per il ritorno al Barbera di Iachini: tra la conferma di Alastra o il debutto di Posavec, Vitiello e Struna in difesa, Maresca e Burgman, e Hiljemark e Chochev a centrocampo. Lazaar ancora infortunato, al suo posto Pezzella.
Bologna: infortunato Masina, per la corsia di sinistra ballottaggio tra Costant e Morleo. Potrebbero esserci sorprese nel tridente offensivo rispetto l’ultima partita con la Juventus: in campo dal primo minuto Brienza, a scalpito di Rizzo, ma occhio a Mounier.

CARPI-ATALANTA, Domenica, ore 15:00 – Carpi: solito 4-4-1-1 per Castori, che con ogni probabilità confermerà la solita formazione con Pasciuti a destra e a centrocampo Bianco e Crimi. Unico dubbio tra Lollo e Verdi, per il posto dietro a l’unica punta Mbakogu.
Atalanta: a Reja spetterà sostituire il Papu Gomez, al momento favorito D’Alessandro su Gakpe, che chiudera il terzetto offensivo con Pinilla e Diamanti. Rientra Paletta a fianco di Toloi. Solito centrocampo con Cigarini, Kurtic e De Roon.

CHIEVO-GENOVA, Domenica, ore 15:00 – Chievo: tornato Riccardo Meggiorini, che partità dal primo minuto. In difesa a sostituire lo squalificato Spolli, ci sarà Dainelli. Recupera dall’infortunio anche Hetemaj, ma dovrebbe iniziare dalla panchina.
Genova: ancora fuori Izzo e Pavoletti, Gasperini avrà invece a disposizione Ansaldi che ha recuperato in fretta dal suo ultimo infortunio. Confermato il tridente di attacco della scorsa giornata: Suso, Cerci e Matavz.

Leggi anche:  Bologna, Mihajlovic: "Così non andiamo da nessuna parte"

SAMPDORIA-FROSINONE, Domenica, ore 15:00 – Sampdoria: molti dubbi anche per Vincenzo Montella in questa importante sfida in chiave salvezza. Torno Moisander, in dubbio per un posto da titolare con Cassani, sulla sinistra De Silvestri favorito su Ivan. In avanti dubbio tra Alvarez e Cassano, mentre Muriel potrebbe sedersi nuovamente in panchina.
Frosinone: a differenza dell’allenatore blucerchiato, Stellone sembra avere le idee ben chiare sulla formazione da schierare al Marassi: solito 4-3-3, con formazione uguale a quella partita contro la Lazio, unico campio con Tonev al posto di Soddimo.

UDINESE-VERONA, Domenica, ore 15:00 – Udinese: a sostituire lo squalificato Halfreddson, sembra essere favorito Bruno Fernandes. Sulle fasce difensive spazio a Piris e Armero, in attacco Di Natale e Thereau al posto di Zapata e Matos.
Verona: confermati gli undici che hanno battuto il Chievo la scorsa settimana, tranne Moras, squalificato, sostituito da Bianchetti, e Albertazzi che prenderà il posto dell’infortunato Fares.

JUVENTUS-INTER, Domenica, ore 20:45 – Juventus: tornare Chiellini e Alex Sandro a disposizione di Allegri, mentre Marchisio, infortunato contro il Bayern Monaco non recupera, e dovrebbe essere sostituito dall’ex di turno Hernanes. Torna in panchina Morata che dovrebbe lasciare spazio a Dybala e Mandzukic.
Inter: Mancini conferma la formazione che ha battuto la Sampdoria lo scorso turno, con unici cambi a centrocampo che vedrà il ritorno di Kondogbia a cui è stata ridotta la squalifica, al posto del croato Brozovic, e Medel al posto di Felipe Melo. Ancora fuori quindi Ljajic e Jovetic.

Leggi anche:  Inter-Real Madrid, le probabili formazioni: Benzema out, Conte lancia i fedelissimi?

LAZIO-SASSUOLO, Lunedi, ore 19:00 – Lazio: riposeranno Felipe Anderson e Matri, impegnati ieri in Europa League, quindi spazio a Mauri e Candreva, mentre Djordjevic sembra essere favorito su Klose. In difesa torna Basta che prenderà il posto di Konko.
Sassuolo – Pellegrini sostituirà lo squalificato Missiroli. Confermato il tridente che ha fatto male all’Empoli la scorsa Domenica con Berardi, Sansone e Defrel. La difesa resta la stessa.

FIORENTINA-NAPOLI, Lunedi, ore 21:00 – Fiorentina: l’unico dubbio per Sousa è quello se far partire Ilicic dal primo minuto, in caso contrario dietro l’unica punta Kalinic, ci saranno Tello, Bernardeschi e Borja Valero. In difesa torna Marcos Alonso.
Napoli: pochi dubbi per Sarri, in campo andranno gli 11 titolarissimi, ora che lo Scudetto resta l’unico obiettivo per gli azzurri.

  •   
  •  
  •  
  •