Serie A 24° Giornata, Frosinone Juventus: le voci

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

cuadrado

FROSINONE – Una Juventus non brillante dal punto di vista del gioco si presenta nel migliore dei modi allo scontro diretto contro il Napoli (in programma Sabato 13) espugnando lo stadio Matusa per 2-0, contro un Frosinone a tratti pericoloso. Le reti sono state siglate da Juan Cuadrado al 73′ (cross teso dalla sinistra di Alex Sandro, il colombiano ribadisce a rete) e da Paulo Dybala nel finale al minuto 91′ (assist di Morata e l’argentino ribadisce a rete con un sinistro al giro).

FROSINONE JUVENTUS, LE VOCI DEI PROTAGONISTI

JUAN CUADRADO: “VITTORIA IMPORTANTISSIMA, ORA TESTA AL NAPOLI” – Al termine della gara vinta contro il Frosinone, ecco quanto dichiarato dal centrocampista colombiano nell’intervista Superflash rilasciata a Sport Mediaset: “Siamo soddisfatti per la vittoria, che era importantissima. C’era l’euforia della gente, volevamo vincere, era difficile ma abbiamo fatto risultato. Penso che tutte le squadre vogliono giocarsela contro di noi e fanno bene, la cosa importante è vincere, a volte non giochi bene e vinci. Napoli? Adesso dobbiamo sfruttare il momento e prepararci al 200% per la gara di sabato prossimo”.

Leggi anche:  Tacconi ricorda: "Maradona mi ha fatto prendere tante multe. A Napoli mi davano sempre del cornuto"

MASSIMILIANO ALLEGRI, ALLENATORE JUVENTUS: “VITTORIA INTELLIGENTE. CONTRO IL NAPOLI SAREMO ALL’ALTEZZA” – Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore bianconero commenta così la prestazione della squadra nel match del Matusa: “Queste sono gare complicate. Dovevamo colpire subito con Sturaro, da lì la partita è divenuta difficile a causa della fretta e nella ricerca del gioco immediato in verticale. Nella ripresa il gol era nell’aria. Faccio i complimenti al Frosinone per la tenuta difensiva. Chiellini? Proveremo a recuperarlo, ma se non potrà farcela ho a disposizione tre centrali più Lichtsteiner. Intanto recuperiamo energie, poi penseremo a sabato, ma ce ne saranno altre 13, dovremo vincerne il più possibile. Rugani? Ha giocato nella difesa a 3. L’ho provato come centrale, ma oggi però serviva uno più tecnico come Bonucci. Non deve prenderla come una bocciatura, è giovane e deve crescere. Sta migliorando e si vede quando gestisce palla. In questo momento della stagione servono energie fresche: non puoi lottare su tutti i fronti con 11 giocatori contati. Cuadrado? Sta facendo bene, idem Sturaro. Lemina sta bene ed Hernanes sta crescendo, più avanti serviranno anche loro“. La vittoria di oggi è stata definita intelligente: “Queste partite non devono essere assalite con fretta. Dopo le prime occasioni sembrava tutto facile, ma se non segni devi sfinire l’avversario, altrimenti rischi sulle ripartenze. Nella ripresa siamo andati molto meglio perchè siamo stati molto pazienti“.

Leggi anche:  Probabili formazioni Milan Fiorentina: rossoneri che faranno ancora a meno di Ibra

ROBERTO STELLONE, ALLENATORE FROSINONE: “ABBIAMO DATO IL MASSIMO, CREDIAMO ALLA SALVEZZA. MOLTO BRAVI SINO AL PRIMO GOL, POI ABBIAMO OSATO” – Ecco le parole dell’allenatore del Frosinone rilasciate ai microfoni di Rai Sport dopo la sconfitta in casa subita ad opera della Juventus. “Lo sapevamo che sarebbe stata una partita difficilissima e che avremmo sofferto, abbiamo avuto noi la prima palla gol con Ciofani ma non l’abbiamo sfruttata. I miei ragazzi hanno dato tutto, la Juve è in un periodo di forma incredibile, siamo stati bravissimi fino al primo gol, poi abbiamo osato. Crediamo nella salvezza, la distanza tra noi e chi ci sta davanti non è tantissima“.

  •   
  •  
  •  
  •