Serie A e le speranze di salvezza

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

Le probabili formazioni Serie A
Giornata di campionato intensa e molto interessante in chiave salvezza.
Visti gli ultimi risultati di Verona, Carpi e Frosinone, almeno 4 partire sono da considerarsi veri scontri salvezza, 5 se si vuole considerare anche il Bologna, sia pure rigenerata dalla cura Donadoni.
Prima la classifica:
Bologna 34, Chievo 31, Atalanta 29, Genoa 28, Udinese 27, Palermo 26, Sampdoria 25, Frosinone 23, Carpi 20, Verona 18
Palermo – Bologna. La partita di Palermo contro il Bologna è la seconda per il rientrante Iachini, allenatore richiamato ma incapace di evitare 5 gol contro la Roma all’olimpico.
Se dovesse perdere di nuovo, qualunque risultato delle avversarie potrebbe catapultare la squadra nel baratro. Pronostico: pari
Carpi – Atalanta è importante soprattutto per gli emiliani che potrebbero riaprire i giochi e coinvolgere anche l’Atalanta nel mucchio delle squadre a rischio.
Castori e la squadra poco avvezzi alla serie A ma chiaramente in recupero e forse abituati a lottare più di quanto non sembri. Pronostico: Vittoria Carpi.
Chievo – Genoa è senza dubbio la giornata di Luca Rigoni, ora al Genoa per merito (colpa) di Zamparini che lo ha cacciato da Palermo in gennaio. Rigoni, ex cuore Chievo, torna a giocare davanti ai tifosi che lo hanno salutato per 6 anni. Chievo in evidente calo e Genoa reduce dalla vittoria di domenica scorsa. Pronostico: Vittoria Genoa.
Sampdoria – Frosinone, ovvero stati d’animo contrapposti. Montella contro Stellone, bel gioco ma poca sostanza contro intensità e coppia d’attacco. Società Doriana incerta e presidente istrionico contro solidità ciociara e cinismo. Pronostico: Sampdoria.
Udinese – Verona, derby del Triveneto. Udinese con allenatore Colantuono delegittimato da patron Pozzo e capitan Di Natale ai titoli di coda. Verona con la coppia d’attacco più vecchia d’ Italia ma che sta ridando una speranza. Pronostico: pari

Leggi anche:  Juventus, testa al mercato: aperta l'idea su Milik e Giroud

Vedremo se e come sarà cambiata la classifica e se gli esiti avranno ripercussioni sui vari allenatori.

  •   
  •  
  •  
  •