Serie A TIM 23° giornata, Juventus Genoa: le voci

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

Nella 23° giornata di Serie A, la Juventus batte il Genoa per 1 a 0 grazie ad un autogol di De Maio al 30′ causato da un cross di Cuadrado per Morata, il genoano intercetta insaccando nella propria rete. Una partita non tanto emozionante, ma il risultato basta per regalare ai bianconeri la tredicesima vittoria consecutiva in Campionato. Emergenza infortuni per i bianconeri: si sono fermati Sturaro (problemi muscolari nella rifinitura antematch), Evra (uscito nel primo tempo per problemi intestinali), apprensione per Caceres che esce in barella: problemi alla caviglia per lui, stagione finita? Nel finale espulso Simone Zaza per un brutto fallo da dietro.

Juventus Genoa, le voci dei protagonisti

CUADRADO: “VINCIAMO PER AGGANCIARE IL NAPOLI. NON GUARDIAMO LORO, PENSIAMO A NOI” – Intervenuto nell’immediato dopopartita nell’intervista Superflash, ai microfoni dei colleghi di Sky Sport, il centrocampista colombiano commenta così la vittoria contro il Genoa: “Dobbiamo continuare a vincere per agganciare il Napoli. Ora testa al Frosinone ed al Bologna, partite importantissime per avvicinarsi allo scontro con il Napoli“.

Leggi anche:  Champions League, Juventus qualificata agli ottavi se... Ecco le combinazioni possibili

MASSIMILIANO ALLEGRI, ALLENATORE JUVENTUS: “CON IL GENOA NON E’ MAI STATO FACILE. IL NAPOLI FA UN CAMPIONATO SENSAZIONALE, NOI DOBBIAMO CONTINUARE A VINCERE. CACERES? DISPIACIUTO PER LUI”. – Ai microfoni di Juventus Channel, il canale tematico bianconero, ecco le parole del tecnico bianconero dopo il termite di Juventus-Genoa: “E’ stata una partita molto complicata, i ragazzi sono stati bravi a portarla in fondo. Questa è stata una vittoria importante e bella che ci mette un attimino con i piedi per terra perchè dopo la partita di domenica c’era un po’ troppa euforia nella squadra, sembrava che fossimo diventati imbattibili, invece le partite non le vinci sempre facili. La partita di stasera ci ha portato a volare molto basso perchè il campionato è lungo, il Napoli sta facendo un grandissimo campionato e quindi noi dobbiamo essere bravi a continuare a vincere”. Sulla sostituzione di Evra e Caceres: “Martin si è fatto male e domani verrà sottoposto ad accertamenti, sperando che non sia niente di grave. Ci dispiace perchè è un ragazzo straordinario, un professionista esemplare, però non si sa quanto questo infortunio lo terrà fuori dal campo. Evra? Non stava bene, aveva una mezza influenza, ha avuto un attacco di vomito e quindi l’ho dovuto togliere. Morata? L’ho sostituito perchè avevo bisogno di più profondità e di freschezza davanti”. E sul Napoli: “Stasera hanno vinto, e lo abbiamo fatto anche noi. Abbiamo ancora una partita prima dello scontro diretto e dobbiamo farci trovare pronti. A prescindere dallo scontro diretto, il campionato è ancora lungo. L’importante è prepararsi per bene e vincere”.

GIAMPIERO GASPERINI, ALLENATORE GENOA: “CONTENTO DELLA PRESTAZIONE, CI E’ MANCATO IL GUIZZO” – L’allenatore del Genoa intervenuto in conferenza stampa, commenta così la sconfitta subita dalla sua squadra: “Abbiamo giocato bene, alla pari con la Juve in tutti i frangenti. Ci è mancato Il guizzo dentro l’area. Potevamo pareggiare questa partita, tutto sommato l’avremmo meritato. Siamo venuti qui a fare punti. Non ci siamo riusciti, ma li abbiamo fatti giocare. E questo gli ha creato un po’ di difficoltà del gioco. Rimango comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi”.

  •   
  •  
  •  
  •