Spalletti alla giornalista Mediaset: “Volete sempre dare il taglio che vi pare”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

20090704 -  ROMA - SPO - CALCIO:ROMA; SPALLETTI, SERVE PIU' CARATTERE E UNA PRIMA PUNTA - Il tecnico della Roma,  Luciano Spalletti durante la consueta conferenza stampa a Trigoria, in una foto di archivio. ''Serve piu' carattere ed una prima punta, un giocatore di ruolo che butti dentro la palla''. Lo ha detto Luciano Spalletti, alla sua prima conferenza stampa dal ritiro della Roma, parlando della prossima  stagione giallorossa. ''Conosco bene le caratteristiche della mia squadra e penso di potermi esprimere in tal senso - ha spiegato Spalletti - Dobbiamo rafforzare qualche cosa. ANSA/ROBERTO TEDESCHI /DBA


La 23esima giornata di Serie A Tim, turno infrasettimanale, è cominciata con la partita Sassuolo-Roma. La squadra di Luciano Spalletti vince per 2 a 0 in trasferta, laddove non vinceva addirittura dal 25 ottobre scorso, con i gol, uno per tempo, di Salah e del nuovo acquisto El Shaarawy (seconda presenza e secondo gol per il centravanti italiano). La Roma si porta con questa vittoria in zona Champions League, ma ringrazia soprattutto Domenico Berardi, che a tre minuti dal fischio finale si divora il gol del pareggio calciando un rigore in zona ospiti. Ora per i giallorossi non c’è altro da fare che sedersi e aspettare il risultato di Fiorentina, impegnata in casa con il Carpi, e Inter, che aspetta il Chievo Verona al Giuseppe Meazza, magari sperando in un loro passo falso. Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco non sfigura, anzi giocando un secondo tempo in costante attacco, alla ricerca del gol del pareggio.

Il tecnico giallorosso, intervistato da una giornalista di Mediaset Sport (questa volta non è Mikaela Calcagno), analizza cosi il risultato finale: “Nel primo tempo siamo stati molto bravi a fare del possesso palla la nostra qualità, poi a interpretare il momento e andare dietro la linea difensiva: avevamo guadagnato un risultato che poteva essere più netto ma non ci siamo riusciti. Nel secondo tempo abbiamo sofferto, perché il Sassuolo è una bella squadra, ma è stato un merito anche questo: alla fine la vittoria è il risultato giusto. Con il Sassuolo devi pedalare, se non hai condizione fisica e mentale diventa difficile”.

Nasce poi un siparietto divertente tra Luciano Spalletti e la sua intervistatrice, un piccolo malinteso. Il tecnico della Roma, alla domanda “Un altro suo merito è stato quello di aver cambiato la comunicazione. Lei sembra un picconatore”, risponde in modo stizzito, ma comunque ironico: “Non sto dispensando niente, volete sempre dare il taglio che vi pare ma non ci potete sempre dire di tutto in quanto siamo allenatori. La scorsa settimana è stata quella in cui ho potuto allenare di più i giocatori, ho detto che tutti devono essere all’altezza, dai ragazzi ai medici, ma non sono andato contro nessuno. Avete detto che ‘ce l’ho con i dottori’, ma perché? Il nostro è bravissimo, ti manda messaggi dall’ospedale quando stanno male i giocatori, è un amico: io non ce l’ho con nessuno”. L’intervento pungente della giornalista era riferito ad alcune dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa da Spalletti in merito ai dottori del club, ovviamente scherzose.

Infine, quando gli chiede se la Roma può ancora rientrare nella lotta per lo scudetto, Spalletti risponde: “Ci sono tanti ostacoli ma vengono uno per volta, se lo spirito è quello di stasera si può ricreare l’entusiasmo e potrebbe essere un bel miscuglio”. Insomma, il tecnico centra la seconda vittoria di fila e il terzo risultato utile consecutivo, e non si nasconde alla parola scudetto. Di certo, Spalletti sa bene che al momento ci vuole pazienza e dedizione al lavoro se si vuole davvero ridurre il gap che la Roma ha nei confronti di Juventus e Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •