Suarez e i calci di rigore di seconda

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

Il clamore generato dall’ ormai noto calcio di rigore di seconda, Messi verso Suarez, non si placa e anzi grazie alle chiacchere da bar e alle curiosità assume una dimensione folkloristica e divertita, scevra delle scorie della pretestuosa polemica.
Innanzitutto, se qualcuno avesse dei dubbi sulla validità o meno di un calcio di rigore indiretto e su come debba essere battuto, è possibile leggere questo interessante estratto del regolamento che ho cercato e trovato dopo una cordiale conversazione con gli amici Dario e Michele.
Il calcio di rigore deve essere tirato in avanti. Su tutto il resto eravamo d’accordo.
Sulla primogenitura poi, ben prima di Cruyff, l’amico Michele mi segnala un interessante articolo che vi ripropongo integralmente, sui fratelli Piga.

I fratelli Piga in una foto del 1973

I fratelli Piga in una foto del 1973

Alla fine tutti contenti?
In verità l’unico che sta somatizzando la cosa sembrerebbe il buon Suarez che, forse turbato da tanta aspettativa, nella partita di recupero nel campionato spagnolo, Sporting Gijon – Barcellona, nella giornata in cui Messi supera i 301 nella LIGA, ha la possibilità di tirare un calcio di rigore sul punteggio di 2-1 per il Barça e lo sbaglia.
Ironicamente ci sarebbe da dire che, vista la sua famelica abitudine, si sia mangiato le mani.
Per il Barça 5 errori su 12 quest’anno dal dischetto in LIGA, di tutti e 3 gli attaccanti.

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

La prossima volta potrebbero decidere di tirarlo di nuovo di seconda, chissà.

  •   
  •  
  •  
  •