Tabellino, Commento, Statistiche, Curiosità di BOLOGNA JUVENTUS 0 a 0 Donadoni frena la 16esina vittoria di Allegri. La palla passa al Napoli per la vetta

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

20160219123312
Tabellino, Commento, Statistiche, Curiosità di BOLOGNA  JUVENTUS  0 a 0 Donadoni frena la 16esina vittoria di Allegri. La palla passa al Napoli per la vetta

26esima Giornata del Campionato di serie A 2015/2016 – OTTAVA DI RITORNO

Si gioca allo Stadio dall’Ara di Bologna di fronte il Bologna di Roberto Donadoni e la Juventus di Massimiliano Allegri prima in classifica con 57 punti, con i padroni di casa che dopo il cambio di panchina non conoscono ostacoli avendo risalito la classifica con spettacolo a suon di vittorie e gioco e che oggi occupa il 10° posto in classifica con 33 punti. Entrambi arrivano da una vittoria: i bianconeri contro il Napoli ed i rossoblu contro l’Udinese.

PRESENTAZIONE:

Allegri alla vigilia ha detto: “La partita di Bologna vale un pezzo di scudetto”. Massimiliano Allegri, alla vigilia della gara contro i rossoblu, manda un messaggio chiaro e forte ai suoi uomini: “Abbiamo l’obbligo di prendere i tre punti, perché il Napoli non mollerà di un centimetro. Prima l’obiettivo era raggiungerlo e superarlo, ora dobbiamo migliorare la classifica”.

Allegri si guarda bene e spiega perché: “Il Bologna gioca con la testa. Ha battuto il Napoli, il Milan, la Samp e dopo 20 minuti vinceva 2-0 con la Lazio… Donadoni ha cambiato pelle alla squadra, dandole gioco e risultati. Dobbiamo essere consci dell’importanza della partita. Il Bologna ha 33 punti e niente da perdere, perché la classifica è ottima, ha entusiasmo, vorrà batterci ed essere la prima squadra a farcela dopo il nostro filotto di vittorie. Da parte nostra c’è grande euforia, perché siamo tornati primi dopo essere stati dodicesimi È un risultato parziale e ora dobbiamo essere più bravi di prima. Credo comunque che la squadra abbia raggiunto un equilibrio importante e sappia bene che più in là andiamo, meno possibilità ci sono di sbagliare”.

Niente calcoli in vista della sfida contro il Bayern: Alla Champions dice Allegri “penseremo da sabato mattina, anche perché, se dovessimo riuscire a qualificarci, sarà grazie alla partita di Monaco.

Chi gioca e chi no: Dybala ha giocato più di tutti con grande dispendio di energie.”. Lascia il dubbio sul suo impiego sulla partita di questa sera e pur avendo ieri fatto un buon allenamento, non è detto che partirà titolare, “ci sarà Zaza e Morata”. Cuadrado non avendo problemi di salute: “potrebbe giocare, oppure potrei inserire Padoin al suo posto” dice Maxi Allegri. Alex Sandro il bollettino medico è pulito: “non ha lesioni, verrà valutato giorno per giorno e magari potrebbe esserci martedì” ha detto Allegri. Poi ha continuato: “Bonucci è a disposizione, mentre Khedira va gestito, per via le problematiche degli infortuni che ha avuto. Pereyra non ha i 90 minuti nelle gambe, ma può anche partire dall’inizio”.

Gli infotunati: Lemina ha avuto un po’ di influenza, con il ginocchio quasi a posto, Asamoah rientrerà la prossima settimana. Mandzukic ricomincerà quasi sicuramente ad allenarsi con la squadra sabato in vista di martedì in Champions e Chiellini verrà valutato giornalmente.

Questo invece quanto ha detto DONADONI alla vigilia: “GRANDE ENTUSIASMO, DAREMO IL MASSIMO”

“La capacità di migliorarsi passa anche da questo tipo di partite: se la squadra mette lo stesso tipo di approccio e di intensità in ogni gara a prescindere dall’avversario, meglio crescerà e meno difficoltà troverà. Dobbiamo essere capaci di lavorare molto su noi stessi piuttosto che sugli altri, è l’unica maniera di trarre dei vantaggi. Affrontiamo la prima della classe, la più forte in assoluto in termini di risultati, da parte nostra c’è grande entusiasmo e vogliamo che sempre più spesso il Bologna si cimenti in gare di questo valore, perché vorrebbe dire che il nostro livello è più alto della media. Siamo molto focalizzati su ciò che dobbiamo fare, non vogliamo deludere nessuno. Ci aspetta una partita faticosa, che necessita una grande prestazione, al massimo delle nostre possibilità. La palla va gestita bene, non vanno concesse troppe occasioni: la Juventus vorrà continuare il suo trend positivo, ed anche noi” Fonte Bologna fc

20160219123313
La scelta degli allenatori:

I padroni di casa si presentano con Mbaye che vince il ballottaggio sulla destra con Zuniga, mentre a in mezzo al campo Donandoni da credito al trio di giovani Donsah, Diawara, Taider. A sorpresa, in attacco fuori Mounier preferito a Rizzo. Risponde Massimiliano Allegri subito con il cambio di modulo è punta sul 4-3-1-2 e lascia ancora panchina per giovane Rugani, con la solita difesa Bonucci – Barzagli dal 1′. In attacco tocca a Dybala accomodarsi in panchina, giocano Zaza e Morata puntellati da Pereyra. Mentre a centrocampo c’è Sturaro al posto di Khedira.
20160219123312 5
IL COMMENTO DELLA PARTITA IN UN MINUTO:

La squadra di Roberto Donadoni gonfia il petto davanti alla Juventus campione d’Italia mostrandosi a tratti molto aggressiva con la squadra di Allegri poco lucida sotto porta e con Marchisio chiuso molto bene a centrocampo dai rossoblu. E cosi le occasioni in porta sono praticamente nulle con le due squadre che si annullano a vicenda. Unica vera emozione del primo tempo la conclusione a sorpresa di Destro dove Buffon respinge. E’ mancato lo spettacolo per demerito della Juventus dove non è arrivata mai dalle parti di Mirante con un solidissimo e ostico Bologna ben messo in campo e senza paura con lo schieramento preparato da Donadoni che per ora mostra ai più scettici quanto di tattica c’è in campo. Da lodare il lavoro dell’ex giocatore del Milan.
20160219123312 3IL SECONTO TEMPO:
L’entrata di Cuadrado non da l’effetto che avrebbe voluto Allegri
e cosi lo spettacolo continua a mancare se pur con molta intensità sul terreno di gioco con le squadre che si sono allungate e forse inizia a salire la stanchezza per i giocatori di Donadoni. Allegri vuole la vittoria e si gioca la carta Dybala per uno spento Zaza, mentre Donadoni è costretto alla sostituzione di Masina per infortunio che viene sostituito dall’ex Milan Constant. E cosi si arriva a meno di dieci minuti dalla fine con il Bologna che tiene e la Juventus che continua a sperare ma non succede praticamente nulla più fino alla fine. Dunque impresa Bologna e Juventus  fermata. Sfuma la vittoria n.16 e la vetta Milan permettendo.

QUESTE LE FORMAZIONI:

Bologna (4-3-3): Mirante, Mbaye, Gastaldello, Maietta, Masina, Donsah, Diawara, Taider, Rizzo, Destro, Giaccherini A disposizione: Da Costa, Oikonomou, Zuinga, Morleo, Ferrari, Constant, Brighi, Pulgar, Brienza, Crisetig, Mounier, Floccari. Allenatore: Roberto Donadoni

Juventus (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra, Sturaro, Marchisio, Pogba, Pereyra, Zaza, Morata. A disposizione: Neto, Rubinho, Rugani, Padoin, Romagna, Pereyra, Cuadrado, Lemina, Hernanes, Dybala, Favilli. Allenatore: Massimiliano Allegri

IL DIRETTORE DI GARA:

L’arbitro è Massimiliano Irrati, classe ’79, sarà coadiuvato dagli assistenti De Luca e Marrazzo, quarto ufficiale Cariolato, addizionali Tagliavento e Di Bello.

CURIOSITA’: Per lui è la prima direzione stagionale della Signora: i suoi tre precedenti datano infatti alla gara di Coppa Italia del dicembre 2013 contro l’Avellino (3-0), e a quelle di campionato del gennaio e febbraio scorsi contro Verona (4-0) e Atalanta (2-1), tutte giocate allo Juventus Stadium. Fonte Juventus.com

TABELLINO DI BOLOGNA – JUVENTUS: 0-0

AMMONITI BOLOGNA AMMONITI JUVENTUS
Gastaldello al minuto 32’ Sturaro al minuto 41’
Marchisio al minuto 45’
SOSTITUZIONI BOLOGNA SOSTITUZIONI JUVENTUS
 Esce Rizzo per Mounier al minuto 65′ Cuadrado per Sturaro dal minuto 46’
 Esce Masina dentro Costant al minuto 73′  Esce Zaza per Dybala al minuto 69′
 Esce Taider entra Brienza al minuto 80′
                                   LE STATISTICHE E   I NUMERI DELLA PARTITA
                        BOLOGNA                       JUVENTUS
POSSESSO PALLA IN PERCENTUALE – 40 POSSESSO PALLA IN PERCENTUALE – 60
TIRI – 8 TIRI – 10
TIRI IN PORTA – 0 TIRI IN PORTA – 1
FALLI – 13 FALLI – 10
CALCI D’ANGOLO – 1 CALCI D’ANGOLO – 8
PARATE – 0 PARATE – 0
FUORI GIOCO – 3 FUORI GIOCO – 5
CARTELLINI GIALLI – 1 CARTELLINI GIALLI – 2
CARTELLINI ROSSI – 0 CARTELLINI ROSSI .- 0

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”