Tottenham, Villarreal e Galatasaray – Un occhio alle avversarie delle italiane

Pubblicato il autore: lorenzo caruso Segui

logo-uefa-europa-league


Dopo le emozioni regalate ieri sera nel match di Champions League tra Roma e Real Madrid, che ha visto la squadra di Spalletti perdere per 2 a 0 a testa altissima, questa sera torna l’Europa League, la seconda competizione per club europei.
Si comincia con il turno delle 19:00 nel quale si daranno battaglia ben 14 squadre, dunque 7 incontri. Fiorentina e Napoli scenderanno dunque in campo nello stesso orario, rispettivamente contro Tottenham e Villarreal. I viola giocheranno la prima partita in casa, al Franchi mentre i partenopei fanno visita alla casa del Villarreal.
Ma qual è la situazione delle avversarie dei nostri club? La andiamo subito ad analizzare insieme.
La prima squadra che prendiamo in considerazione sono i londinesi del Tottenham, questa sera impegnati contro la Fiorentina. La squadra allenata da Mauricio Pochettino vive una stagione fino a questo punto vincente su ogni fronte e soprattutto nella Premier League inglese. Infatti, gli spurs si trovano attualmente al secondo posto in classifica generale dopo 26 partite di campionato con un impressionante bottino di 14 vittorie, 9 pareggi e solamente 3 sconfitte. 47 gol fatti ed appena 20 subiti (non a caso miglior difesa in assoluto della Premier League 2015/16). Reduci tra le altre cose da una vittoria importantissima nell’ultimo turno, in casa del Manchester City, un 2 a 1 finale che proietta gli uomini di Pochettino alla rincorsa del Leicester primo in classifica. Insomma, per la Fiorentina questa sera non sarà facile e soprattutto occhio ad Harry Kane.
Turno, solo sulla carta più abbordabile, spetta al Napoli che questa sera alle ore 19:00 giocherà in casa del Villarreal, allo stadio Madrigal. Gli spagnoli sono protagonisti di una stagione capace di rispettare le aspettative di inizio anno. Anzi, a dirla tutta, anche di più. Attualmente si trovano al quarto posto in classifica dietro alle 3 corazzate Barcellona, Atletico e Real Madrid. I punti conquistati sono 48, a -5 dal Real Madrid e a +8 dal Siviglia quinto in classifica. Insomma, per ora come avrete capito si tratta di una stagione trionfale. Finisse adesso il campionato il Villarreal avrebbe raggiunto i preliminari di Champions League. Higuain e compagni dovranno fare molta attenzione all’esperto attaccante Soldado, capace di rendersi sempre molto pericoloso nei pressi della porta avversaria.
Infine, l’ultima delle italiane rimaste è la Lazio che questa sera, a differenza delle altre 2 compagini del bel paese, scenderà in campo alle 21:00 su un dei campi più affascinanti dell’intero panorama europeo, stiamo parlando della Turk Telekom Arena di Istanbul, casa del Galatasaray.
A dirla tutta, nonostante il blasone della squadra, i turchi non passano sicuramente uno dei periodi più brillanti della loro storia. Addirittura quinti in classifica generale del campionato turco (cosa incredibile se si pensa che, nella maggior parte dei casi, Galatasaray e Fenerbahce si danno lotta fino alla fine per conquistare il titolo) e con dei problemi a livello economico che hanno spinto lo staff a vendere uno dei giocatori più rappresentativi sia del club, sia del calcio turco, vale a dire il poderoso attaccante Burak Yilmaz (trattato in passato proprio dalla squadra biancoceleste), passato ai cinesi del Beijing Guoan. Nonostante ciò, Pioli e la sua squadra dovranno stare attenti a giocatori di caratura mondiale come Podolski e Sneijder e, non in modo secondario, ad uno stadio capace letteralmente di trascinare i propri giocatori.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, caos per Luis Alberto: Lotito e Peruzzi litigano