Ventura si riprende il Torino. Battuto il Palermo per 3 a 1 con doppietta di Immobile

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

 

Foto agenzia Bruno Peruzzini

Foto agenzia Bruno Peruzzini

Ventura si riprende il Torino. Battuto il Palermo per 3 a 1 con doppietta di Immobile.

Tabellino, Commento, Statistiche e Curiosità di PALERMO – TORINO

La foto di copertina è di Bruno Peruzzini

Giornata numero 25 della Serie A Campionato 2015/2016, sesta di ritorno.

Si gioca alla allo Stadio Renzo Barbera di Palermo di fronte il Palermo del patron Zamparini in cerca di un allenatore “fisso” 15esimo in classifica con 26 punti ed il Torino di Giampiero Ventura autentico flop di questo campionato con 28 punti e 12esimo in classifica.

Il Rosanero arrivano da pareggio contro il Sassuolo giocato al Mapei Stadium con qualche rammarico di troppo per mister Tedesco e Schelotto che ha dovuto lasciare Palermo per questioni burocratiche. I granata arrivano dalla sconfitta casalinga contro il Chievo senza idee, senza gioco e soprattutto senza continuità nei risultati.

PRESENTAZIONE:

Il Palermo del presidente Zamparini è sempre in pieno caos tecnico con l’ennesimo abbandono dell’allenatore Schelotto per problemi di tesseramento. A dirigere Gilardino & C. insieme a Tedesco ci sarà il tecnico della primavera Rosi promosso in prima squadra. Il Torino è indecifrabile in questo periodo con risultati che vanno e vengono, prestazioni occasionali e gol che stentano ad arrivare. All’andata il 27 settembre u.s. finì 2 a 1 per i granata. Ad aprire le marcature furono un’autorete di Gonzalez al 44’, il raddoppio di Benassi al 48’ e per chiudere e accorciare per i rosa-nero al 71’ ci fu il riscatto di Gonzalez.

LA DECISIONE DEGLI ALLENATORI:

Nel Palermo non sarà presente Lazaar per squalifica. Il dubbio sull’impiego di Balogh è subito svelato in quanto si siede in panchina causa febbre, e così anche Struna, il quale è reduce da una distorsione alla caviglia. Ancora indisponibile Posavec, nonostante le condizioni dopo la frattura della falange distante del quinto dito della mano sinistra siano in miglioramento. Maresca è presente in panchina. In attacco fiducia a Gilardino e panchina per Djurdjevic.

Momento difficile per i granata, una vittoria nelle ultime undici gare. La squadra non va come nelle previsioni di inizio, senza gioco è soprattutto senza idee, aggiungi la mancanza dei risultati che arrivano a singhiozzo e la panchina di Ventura potrebbe essere un vero dubbio sul futuro, anche se a smorzare le polemiche ci ha pensato il patron Cairo ribadendo che il mister ligure è il migliore della sua gestione. Meno fiducia c’è dalla piazza e dei tifosi granata che non hanno esitato in più occasioni di contestare l’operato del tecnico. Partita che oggi potrebbe essere uno sparti acque del campionato per Torino e Palermo che si presenta al “Barbera” senza Bovo e Acquah infortunati, mentre torna disponibile Martinez che si accomoda in panchina. Il tandem offensivo oramai sembra quello delle ultime uscite con Belotti e Immobile.

SQUALIFICATI DIFFIDATI E INDISPONIBILI:

Palermo: Squalificati: Lazaar (1) – Indisponibili: Struna, Posavec,

Diffidati: Vazquez, Goldaniga – Indisponibili: Pirrello, Toscano, La Gumina

Torino: Squalificati: nessuno – Indisponibili: Bovo, Acquah, Martinez. – Diffidati: Benassi. – Indisponibili: Amauri

QUESTE LE FORMAZIONI:

Palermo (4-3-1-2): Sorrentino, Morganella, Gonzalez, Goldaniga, Rispoli, Hiljemark, Brugman, Chochev, Vazquez, Quaison, Gilardino. A disposizione: Alastra, Vitiello, Andelkovic, Trajkovski, Bentivegna, Cionek, Balogh, Cristante, Maresca, Jajalo, Pezzella, Djurdjevic. Allenatore: G. Bosi.

Torino (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Zappacosta, Benassi, Vives, Baselli, Peres, Belotti, Immobile. A disposizione: Castellazzi, Molinaro, Obi, Farnerud, Lopez, Gazzi, Martinez, Jansson, Silva, Avelar. Allenatore: G. Ventura

IL DIRETTORE DI GARA:

Arbitro: CERVELLERA di Taranto. Assistenti: DI FIORE – ALASSIO – IV Ufficiale: RANGHETTI – ADD1: MASSA – ADD2: ABBATTISTA

CURIOSITA’ STATISTICHE OPTA:

Il Palermo ha vinto solo una delle ultime 10 sfide di Serie A contro il Torino: sei pareggi e tre vittorie granata completano il parziale.

In Serie A, tuttavia, il Torino non vince in casa del Palermo dal settembre 1962: cinque vittorie rosanero e tre pareggi da allora.

In tutti gli ultimi tre incroci di campionato tra Palermo e Torino, entrambe le squadre hanno trovato la via del gol (11 reti nel parziale).

I siciliani hanno vinto solo una delle ultime cinque partite di campionato (2N, 2P).

Più lento il passo del Torino che ha riportato un solo successo nelle ultime 10 giornate: quattro pareggi e cinque sconfitte completano il quadro.

Palermo e Torino sono, col Milan, le squadre che hanno segnato più gol su calcio d’angolo in questo campionato: cinque ciascuna.

Il Torino ha effettuato 4548 passaggi nella metà campo avversaria, meno di qualsiasi altra squadra nella Serie A in corso.

Quella di Ventura è la squadra con la più alta percentuale di tiri nello specchio in questo campionato (50%).

Domenica scorsa contro il Sassuolo, Franco Vázquez ha trovato gol e assist nella stessa partita – in Serie A non ci riusciva dallo scorso maggio.

Ex della partita, Andrea Belotti ha partecipato a sei degli ultimi sette gol del Toro: cinque reti e un assist.

IL COMMENTO DELLA PARTITA:

Partita e punti pesanti per entrambe le squadre che arrivano da momenti decisamente difficili dove dovranno dimostrare ai propri tifosi quanto “cuore” sarà messo sul rettangolo di gioco e dunque le motivazioni faranno sicuramente la differenza. La gara per il Torino di Ventura si mette subito male quando dopo appena due minuti di gioco e sotto di un gol. Azione in velocità del Palermo con Morganella che dalla destra serve Gilardino che si avventa sulla sfera che anticipa Padelli per il vantaggio dei rosa-nero. Al 18’ arriva il rigore per il Torino per fallo su Immobile che viene steso in area da Morganella e Brugman. Sul dischetto si presenta lo stesso Immobile che con un potente tiro e molto angolato trasforma per il pareggio dei granata. Minuto 23’, il Torino e l’ex di turno Belotti avrebbe la possibilità di raddoppiare, ma sbaglia la più facile delle occasioni. Bella azione tra Immobile e Belotti con il “gallo” che da due passi a porta vuota sbaglia la rete. La pressione del Torino che gioca meglio del Palermo si concretizza quando al 30’ costringe i padroni di casa all’autogol e come all’andata è lo stesso Gonzalez che batte Sorrentino per il vantaggio del Torino con grande merito che va dato a Bruno Peres autore dalla sinistra con un cross che costringe alla deviazione il difensore di casa. L’avvio promettente del Palermo poteva condizionare e non poco la partita del Torino che ha saputo reagire con il pareggio su rigore di Immobile, poi diverse sono state le occasioni sprecate dai granata per chiedere la gara. Ma a far pendere la bilancia dalla parte di Ventura è l’autogol frutto della pressione che il Torino ha saputo mettere in campo rientrando in partita e costringendo i padroni di casa solo qualche ripartenza. C’è da segnalare anche molto sfortuna per la squadra di mister Rosi con gli infortuni di Goldaniga e Sorrentino e l’autogol di Gonzalez che ha consegnato la gara ed il comando al toro di Ventura. LA RIPRESA. Vede ancora protagonista il Torino che parte bene forte del vantaggio. Ricordiamo che tra i pali del Palermo c’è l’esordio di Alastra portiere della primavera classe ’97 che si fa notare in occasione del tiro di Benassi al 47′  che si fa  ipnotizzare dal giovane portiere rosa-nero mettendo in angolo la sfera. Un minuto dopo ancora un’altra buona intuizione di Alastra quando ferma la palla sulla linea di porta. Al 55′ miracolo di Padelli, che da un cross di Vazquez per Gilardino che impegna l’estremo difensore granata con uno scatto di reni salva il Torino. Risponde il Palermo con Chochev che entra in area servito da Gilardino ma è tutto inutile perché non gli riesce il tiro anche a causa di un contatto in area. Al  69′ il Torino chiude la partita con Ciro Immobile. Grande giocata dell’ex Siviglia che con un gioco di gambe inganna il giovane portiere Alastra che non può fare nulla se non raccogliere la palla in rete. E dunque Ventura si riprende il Torino con la doppietta di Ciro Immobile, in una gara non facile dopo essere passato in svantaggio complice anche la difesa del Palermo che ha fatto vedere il bello tra i pali con l’esordio di un giovanissimo Alastra,  il brutto con i propri difensori che ne hanno combinata una più di Bertoldo

 TABELLINO DI PALERMO – TORINO: 1-3 – Gilardino al 2’ – Immobile al 19’ su rigore, 31’ Gonzalez autorete, 69′ Immobile,

AMMONITI PALERNO AMMONITI TORINO
36’ Gonzalez 39’ Vives
43’ Glik
SOSTITUZIONI SOSTITUZIONI
14’ esce Goldaniga entra Andelkovic  58′ esce Peres dentro Molinaro
38’ esce Sorrentino entra Alastra  70′ esce Zappacosta entra Silva
 76′ esce Hiljemark entra Trajkovski  82′ esce Immobile entra Martinez
                                   LE STATISTICHE E    I NUMERI DELLA PARTITA
                PALERMO                             TORINO
POSSESSO PALLA IN PERCENTUALE 52 POSSESSO PALLA IN PERCENTUALE 48
TIRI 18 TIRI 19
TIRI IN PORTA 5 TIRI IN PORTA 8
FALLI 12 FALLI 22
CALCI D’ANGOLO 7 CALCI D’ANGOLO 3
PARATE 5 PARATE 4
FUORI GIOCO 3 FUORI GIOCO 1
CARTELLINI GIALLI 1 CARTELLINI GIALLI 2
CARTELLINI ROSSI 0 CARTELLINI ROSSI 0

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Maradona Codacons, comunicato shock dell'associazione dei consumatori: "Non santifichiamolo, gli eroi sono altri"