Akragas Castelli Romani 3-0: agrigentini quasi salvi, sprofondo laziale verso la D

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

akragas
AKRAGAS CASTELLI ROMANI 3-0

Akragas Castelli Romani è un posticipo senza storia: da una parte i siciliani confermano il loro momento magico con Pino Rigoli in panchina che trova il settimo successo su otto gare da quando è tornato all’Esseneto, al contrario per i laziali si tratta del settimo ko nelle ultime otto partite di campionato con 16 gol subiti e solo uno realizzato (su rigore contro il Foggia).
Dopo neanche 4′ si sblocca il match, con Di Piazza che sfrutta il liscio dei difensori ospiti e spinge in rete il corner battuto da Di Grazia.
L’Akragas controlla la gara senza affanni, e poco prima della mezz’ora arriva anche il raddoppio: Di Piazza viene lanciato a rete e viene atterrato in area di rigore da Rosato, dal dischetto Madonia spiazza Gobbo.
Nella ripresa, al 70′ Di Piazza chiude i conti con la sua doppietta personale che gli permette di arrivare a quota 10 gol in campionato.
A dispetto del risultato la gara di oggi è stata tutt’altro che semplice, all’inizio potevamo avere un po’ di pressione perchè i ragazzi conoscevano già i risultati delle altre partite – ha dichiarato nel post-partita il tecnico dell’Akragas Pino Rigoli – I miei ragazzi hanno disputato una grande partita, sono contento di poter contare su un gruppo di veri uomini che da quando sono arrivato ha vinto sette delle ultime otto gare. Siamo stati bravi a gestire la gara soprattutto mentalmente dopo il terzo gol, perchè avevamo calciatori ammoniti e diffidati che hanno ricevuto parecchi falli. Per raggiungere la salvezza non bastano 34 punti, dobbiamo arrivare almeno a 40 per poter stare tranquilli. Domenica prossima ci aspetta una partita contro un avversario di blasone come il Catania, ma noi ce la giocheremo come sempre“.

IL TABELLINO
AKRAGAS CASTELLI ROMANI 3-0
(4′ Di Piazza, 27′ Madonia su rigore, 70′ Di Piazza)

AKRAGAS: Maurantonio, Capuano, Grea, Vicente, Muscat, Marino (83′ Thiago Cazè da Silva), Salandria, Zibert (78′ Mauri), Di Piazza, Madonia, Di Grazia (80′ Leonetti).
Panchina: Lo Monaco, Cappello, Thiago Cazè da Silva, Mauri, Aloi, Greco, Candiano, Leonetti, Cristaldi.
Allenatore: Rigoli.

LUPA CASTELLI ROMANI: Gobbo, Rosato, Carta (46′ Rossetti), Aquaro, Prutsch, Di Bella, De Gol (81′ Ricamato), Kosovan, Morbidelli, Maiorano, Mastropietro (67′ Roberti).
Panchina: Tassi, Anderson, Falasca, Sporkslede, Schicchitano, Ricamato, Rossetti, Roberti.
Allenatore: Palazzi.

ARBITRO: Spinelli di Terni.

ASSISTENTI: Sartori di Padova – Avalos di Legnano.

AMMONIZIONI: Zibert (A), Di Bella (CR), Maiorano (CR).

Risultati 26ª giornata Lega Pro Girone C

Akragas – Castelli Romani 3-0
Benevento – Casertana 6-0
Catania – Juve Stabia 1-1
Cosenza – Paganese 0-0
Ischia – Andria 0-0
Matera – Catanzaro 3-0
Melfi – Martina Franca 1-1
Messina – Foggia 3-2
Monopoli – Lecce 0-1

Classifica Lega Pro Girone C

SquadraPGVNSGFGS
Benevento ( -1)7034201135121
Foggia653419876131
Lecce6334171254628
Casertana633418975235
Cosenza6034161264428
Matera ( -2)5334141374532
Messina4534101593741
Andria ( -1)44341112113321
Paganese ( -1)42341013114139
Juve Stabia4234915104545
Catanzaro41341011132740
Akragas4034129133547
Catania ( -10)3934121393734
Monopoli3934109154342
Melfi3033612153239
Martina Franca ( -2)223459203058
Ischia ( -4)2134510193165
Castelli Romani ( -1)123427242265

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: