Alvini presenta Pistoiese-Pontedera: “Siamo in emergenza ma sono fiducioso”

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui

Turno infrasettimanale per la Lega Pro, che anticipa la 28° giornata tra Mercoledì e Giovedì, al Melani in notturna si giocherà il derby toscano, tra Pistoiese e Pontedera mercoledì alle ore 20.30, gara importante soprattutto per gli arancioni, a caccia di punti per conquistare la salvezza diretta.
La Pistoiese con i suoi 29 punti occupa la 12° posizione in classifica, ma è reduce da un filotto di 6 partite utili consecutive, ultima delle quali la buonissima prestazione di Macerata, in cui la squadra di Alvini, avrebbe meritato anche il successo. Un risultato positivo contro la squadra di Indiani, avvicinerebbe notevolmente gli arancioni alla salvezza.

Avversario di turno il Pontedera 7° in classifica con 36 punti insieme all’Arezzo, del duo Indiani-Giovannini, entrambi ex, che anche quest’anno hanno compiuto l’ennesimo miracolo sportivo, disputando un campionato sopra le righe, oltre a far esplodere tanti giovani interessanti; Pontedera che è sempre stato nelle zone nobili della classifica, che non ha mai lottato per la salvezza in questo campionato, reduce dalla convincente vittoria, contro la Lucchese per 3-1 con il capocannoniere Scappini mattatore con 2 reti, il bomber arrivato a 19 reti in campionato

Leggi anche:  E' morto Diego Maradona. Ecco come stava El Pibe de Oro nelle ultime settimane

Sarà ancora complicata la situazione per mister Alvimi, assenti sicuri Pasini, Damonte e Rovini per infortunio e D’Orazio squalificato. Oltre a loro si sono fermati anche Sammartino, Pasini e Anastasi, mentre Petriccione è ancora influenzato; domattina si valuterà chi potrà essere recuperato e convocato.
L’allenatore arancione Alvini parla della partita: “Domani scenderemo in campo con più defezioni rispetto a quelle che avevamo a Macerata, certo solo il rientro di Vassallo, che ha scontato la squalifica, ma purtroppo stamani si è fermato Anastasi e Sammartino non sta bene. L’entità dell’infortunio del centravanti sarà valutata nelle prossime ore, ma per ora le possibilità di vederlo in campo sono al lumicino.”
Alvini parla anche del Pontedera:  “E’ una squadra forte, costruita con pazienza negli anni. Due sono i modi per disporre di un complesso forte: investire ingenti capitali e rischiare di non vincere, oppure costruire avendo tempo a disposizione. Il Pontedera con Giovannini e Indiani, persone che conosco e stimo, ha avuto quattro o cinque anni di tempo per costruire il bel complesso di questa stagione”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: