Bayern-Juventus 4-2: Highlights e video gol Champions League

Pubblicato il autore: Cosimo Lanzo Segui
bayern-juventus 4-2, gol thiago alcantara

Thiago Alcantara esulta per il gol del 3-2

Gli highlights di Bayer-Juventus 4-2 d.t.s., ottavi di finale di Champions League 2015-2016.

Il Bayern Monaco vince 4-2 con la Juve ai tempi supplementari e vola ai quarti di finale di Champions League. La Juventus esce agli ottavi di finale tra mille rimpianti, perché fino al 91′ era in vantaggio di 2 reti a 1 e aveva la qualificazione in tasca. Poi nel secondo tempo supplementare Thiago e l’ex Coman spazzano via i sogni di gloria bianconeri. Bravo il Bayern Monaco a crederci fino alla fine, troppo cinica la Juve nel credere di asserragliarsi per tutto il secondo tempo nella speranza di vincerla così. I bianconeri hanno anche avuto molta sfortuna. Cuadrado è andato vicino al 3-0 a fine primo tempo e Mandzukic poteva riaprire i giochi a cinque minuti dal termine del secondo tempo supplementare. La Juve vista nel primo tempo era piaciuta per atteggiamento. Squadra compatta e capace di giocare sotto pressione, senza cedere nulla agli avversari. Il Bayern si dimostra così la bestia nera della Juve ed elimina i bianconeri per la seconda volta consecutiva (Juve di Conte, Champions 2013). Guardiola invece raggiunge i quarti di finale di Champions per la settima volta su sette da allenatore. Chapeau!

Leggi anche:  Se io fossi Maradona

CRONACA. Il primo tempo si aperto con la Juve che è riuscita in maniera sorprendente ha pressare i bavaresi nella loro metà campo. Così al 5’ ecco l’episodio chiave. Sponda di Morata per Khedira e lancio per Lichtsteiner; Alaba nel tentativo di fermare lo svizzero sbaglia a rilanciare e sulla traiettoria Pogba di prima intenzione deposita la palla in rete tra lo sgomento dei tedeschi. Gli uomini di Guardiola sono sotto shock e non riescono a proporre un gioco verticale. All’11 ci prova Ribery con un tiro al volo che finisce alto. Al 21’ la Juve va anche sul 2-0 con un gran pallonetto di Morata su Neuer ma l’assistente fischia un fuorigioco inesistente. Al 28’ però c’è la legge del contrappasso. Morata parte in contropiede, si fa 50 metri palla al piede saltando tre uomini e serve Cuadrado al limite dell’area: finta a saltare un uomo e palla sotto l’incrocio per il colombiano.

Leggi anche:  Moggi sulla morte di Maradona: "Chi lo insultava ora lo osanna. Mi fanno pena! Ecco alcuni retroscena su di lui"

Per arrivare a un’occasione pericolosa prodotta dai padroni di casa bisogna arrivare a 41’, quando Muller ci prova in area, Buffon respinge e Lewandowski spedisce la palla di poco a lato su scivolata di Evra. Al 44’ in un ennesimo contropiede Pogba entra in area e con un cross basso serve Cuadrado, che con un piattone centra in pieno Neuer. Guardiola nella ripresa decide cambiare negli spogliatoi: dentro Bernat, fuori Benatia. Ma è la Juve a rendersi pericolosa. All’11’ Morata ci prova con un tiro ma Neuer blocca. Al 13’ sempre lo spagnolo va via in contropiede, salta due uomini ma in area Kimmich devia il suo tiro che finisce di poco sopra la trasversale. Al 28’ però il Bayern accorcia le distanze. Douglas Costa con un bel cross teso imbecca Lewandowski che infila di testa Buffon sotto la traversa. Il Bayern trova nuova vitalità con il neo entrato Coman, ex giocatore della Juventus. Ma è Douglas Costa il giocatore più pericolosa nel bavaresi. Ed è suo un tiro cross che finisce di poco a lato a due minuti dalla fine. Al 91’, quando la Juve era pronta a festeggiare, la beffa. Alex Sandro si fa rubare palla da Vidal, Coman scodella un cross per Muller, che di testa non sbaglia.

Leggi anche:  Maradona e quel rifiuto alla Juventus: "Non posso fare questo affronto ai napoletani"

TEMPI SUPPLEMENTARI. Nell’intervallo nella Juve serve l’arringa di Buffon per rivitalizzare l’umore dei suoi compagni. Il primo tempo supplementare, tranne per un tiro di Lichtsteiner bloccato da Neuer, scivola via senza grosse emozioni. Nel secondo tempo però dopo soli tre minuti il Bayern realizza il gol della qualificazione. Altro errore della Juve in uscita, Thiago Alcantara chiede il triangolo con Lewandowski in area e di piatto trafigge Buffon. Due minuti dopo Coman in contropiede realizza un gran gol di sinistro a rientrare. Nel finale i bianconeri hanno la possibilità di accorciare prima con Mandzukic (parata di Neuer) e poi con Bonucci (colpo di testa troppo centrale). Finisce così tra mille rimpianti quest’ottavo di finale e la Allianz Arena festeggia i suoi giocatori.

Qui il link per vedere gli highlights di Bayern-Juventus 4-2.

  •   
  •  
  •  
  •