Bayern Monaco Juventus, Salihamidzic: “Il Bayern passerà il turno ma…”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

saliamidzic


A due giorni di distanza dal match Bayern Monaco Juventus, di scena all’Allianz Arena, gara valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, tutti ma proprio tutti dicono la loro sul big match da dentro o fuori. Il portale online Goal.com ha intervistato uno che conosce l’ambiente bavarese e quello torinese, Hasan Salihamidzic, l’ex esterno sia del Bayern che della Juve. Hasan, intervistato dai giornalisti del portale online, ha detto la sua sulla gara di ritorno tra le due squadre che hanno fatto parte della sua storia calcistica.

Brazzo, come lo chiamavano gli amici, ha le idee chiare su chi sia la favorita tra i due club: “Il Bayern parte con il favore dei pronostici. Anzi, è chiaramente il favorito. Inoltre parte da una situazione di vantaggio dopo il 2-2 dell’andata e in casa è molto forte. Ma occhio alla Juve: può far male ai bavaresi. All’andata i tedeschi hanno dominato per un’ora di gioco, giocare meglio di così è impossibile. Però ha segnato solamente due reti. Ha sorpreso però anche il calo dell’ultima mezzora. In trenta minuti hanno perso il controllo del match”.

Bayern Monaco Juventus vuol dire anche tanti nomi altisonanti nel panorama calcistico mondiale: da Dybala a Lewandowski, da Buffon a Neuer, da Bonucci a Benatia, solo per citarne qualcuno. L’ex esterno bosniaco evidenzia gli uomini chiave: “Sarà determinante l’eventuale rientro di Chiellini. Inoltre due elementi chiave della squadra sono Mandzukic e Dybala. Pogba? All’andata non ha giocato da top player per un’ora, poi nel finale ha fatto vedere di cosa è capace. Può fare la differenza. Può diventare tra i primi cinque al modo ma deve giocare con meno leggerezza, evitare dribbling e giochetti vari”Il doppio ex parla poi della rosa tedesca, evidenziandone tutti i pregi: “Pep Guardiola può contare su giocatori come Lewandowski, Muller, Robben e Ribery. Il francese è un top player, insostituibile. Vidal ha portato concretezza a centrocampo. Senza dimenticare Coman che non ha fatto rimpiangere Robben e Ribery quando è stato chiamato in causa”.

Sul pronostico della gara, l’ex nazionale bosniaco ammette la sua preferenza: “Per me è stato un onore giocare nel Bayern e nella Juventus: due tra le prime cinque società al mondo. Credo che il Bayern passerà il turno e lo spero”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League: risultati e classifiche dopo la 4a giornata.