Benzema ancora nei guai: riciclaggio di denaro

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

Una cosa è certa, Karim Benzema non può dormire sogni tranquilli. Il campione francese del Real Madrid si trova di nuovo coinvolto in un caso giudiziario dopo le precedenti accuse di avere partecipato al ricatto del compagno di squadra Valbuena, ripreso in video durante un atto sessuale (caso sextape). Questa volta, invece, il francese è coinvolto in un’inchiesta per riciclaggio di denaro proveniente dal traffico di stupefacenti.  La notizia viene fornita in esclusiva dal quotidiano francese “Liberation”. Secondo quanto riporta il quotidiano l’indagine giudiziaria è stata aperta il 17 settembre 2015 dal tribunale di Parigi il cui giudice è Renaud Van Ruymbeke.  L’attaccante del Real è stato sentito come testimone in questo caso circa due mesi fa con la massima discrezione.

Tutto ha inizio nell’ estate del 2015. A quel tempo molti trafficanti di droga sono stati intercettati e il nome di Karim Benzema appare in diverse conversazioni. Ma non è tutto. Pare, infatti che il francese abbia sborsato circa 3,5 milioni di euro per l’acquisto di un ristorante; dal momento che gli affari non sono mai decollati, pochi mesi dopo è stato ceduto per 1,6 milioni di euro. Una perdita netta di quasi due milioni. Altre operazioni di questo tipo sono state effettuate per altri locali a Parigi e Lione. Secondo la procura, queste attività nella ristorazione sarebbero servite in sostanza a riciclare denaro sporco.

Il suo entourage lo difende e lo sostiene:”Karim ha subito un torto. Ha perso un sacco di soldi in questa storia “. Tuttavia, questo caso in cui è nuovamente implicato Karim, spiegherebbe il motivo delle ultime dichiarazioni di Manuel Valls, tecnico della Francia proprio su Benzema. “Rispetto ai giovani è un grande sportivo e deve essere per loro un esempio – ha detto Valls -. Ma penso che le sue condizioni non siano ottimali, peraltro ci sono preoccupazioni per lui anche extracalcistiche. Tutti i gesti e tutte le scelte sono importanti “. Le parole del ct francese lasciano pensare che l’europeo che si svolgerà proprio a giugno inizi a essere davvero lontano per Benzema, il quale già a fatica stava scrollandosi di dosso il caso sextape. Staremo a vedere eventuali smentite o repliche da parte della punta dei Blancos.

  •   
  •  
  •  
  •