Calcio, Inter: Eder ormai è un caso

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui
233736681-3ce8221c-6cce-473a-8173-1c805c2da0a2
Arrivato a gennaio dalla Sampdoria come il miglior acquisto del mercato invernale, Eder sta faticando e non poco nella sua nuova esperienza in nerazzurro. Ieri sera per l’attaccante italo-brasiliano è stata una partita tutt’altro che facile. All’Olimpico di Roma infatti, l’oriundo, schierato da prima punta nel 4-2-3-1 al cospetto della squadra di Luciano Spalletti, ha faticato e non poco a ritagliarsi i suoi spazi nell’arco di tutti il match. Chiamato a sostituire Palacio e soprattutto Mauro Icardi, Eder avrebbe dovuto fungere da terminale offensivo. La riprova della fatica dell’ex Samp arriva anche da un singolare dato statistico, che racconta di come siano stati solamente 30 i palloni giocati dal numero 23 nerazzurro, meno di ogni altro giocatore in campo dal primo minuto (inclusi anche i portieri).Il calo realizzativo è notevole: in questa stagione infatti Eder aveva messo a segno 12 reti in sole 19 partite. Con i nerazzurri invece le statistiche sono impietose. A fronte di 8 presenze, il brasiliano non ha ancora realizzato nemmeno un gol. Come se non bastasse, anche le prestazioni del numero 23 sono quasi sempre al di sotto della sufficienza. Chiamato a sostituire il partente Guarin, seppur interpretando un ruolo diverso, l’attaccante oriundo sta fallendo le aspettative di tutti, in primis di mister Mancini. Servirà il miglior Eder (quello che spaccava le partite) per sperare di agguantare la Roma o quantomeno per guadagnarsi un posto in Europa League. Il tempo è dalla sua parte certamente, ma a sole 8 partite dalla fine della stagione, Eder deve iniziare a fare quello che tanto bene gli riusciva fino a soli due mesi fa, ossia segnare.

A parole però il Mancio sembra difendere l’italo brasiliano, tanto che in conferenza pre-Roma aveva risposto così: “Ha sempre giocato bene, non capisco le critiche. Gli manca solo il gol, ma il calcio è così. Tornerà a segnare sicuramente”. Forse dopo questa ennesima partita anonima però qualcosa è cambiato. Dalla prossima partita infatti tornerà a disposizione Rodrigo Palacio, che ha scontato il turno di squalifica. El Trenza è tornato prepotentemente tra i titolari nelle ultime settimane. Non va dimenticato il ritorno di Stevan Jovetic, bloccato ora da un infortunio, ma che comunque dovrebbe tornare a breve a disposizione. Al campo dunque l’ardua sentenza.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,