Campionato Primavera : cade la Juve, ok Roma e Milan

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

campionato primavera squalificati diffidati

Non sono mancati i colpi di scena nei tre gironi del Campionato Primavera 2015/2016. si riaprono clamorosamente infatti i giochi non solo per l’accesso ai playoff, ma anche per quelli riguardante le prime due posizioni. Ricordiamo infatti che alle final eight del Campionato Primavera accederanno le prime due classificate di ogni girone, più le due vincenti dei playoff che si disputeranno tra le terze e le quarte classificate più le due migliori quinte. Vediamo quindi nel dettaglio cosa è successo nei tre raggruppamenti in questa 21° giornata, la penultima prima dello stop per il concomitante Torneo di Viareggio.

GIRONE A : perdone entrambe le prime due in classifica e giochi che così si riaprono in testa. Era una giornata fondamentale, con le prime quattro in classifica che si affrontavano in un doppio incorcio da brividi, dove non sono mancate le sorprese. Iniziamo dalla Juventus capolista che ha perso per tre a due a Sassuolo che piomba al quarto posto. Bianconeri che comunque mantengono sette pinunti di vantaggio sulla terza, ovvero la Fiorentina che fa suo il match contro la sorpresa del girone Virtus Entella. I viola infatti sbancano Chiavari per quattro reti a due, accorciando proprio verso i liguri distanti ora solo due lunghezze. Non ha giocato il Torino contro il Novara causa neve, ma vincendo il recupero i granta potrebbero fare un bel balzo verso la qualificazione diretta visto i risultati delle avversarie. Conferma il buon momento di forma infine la Sampdoria che, dopo aver strappato la settimana scorsa un ottimo punto sul campo della Juventus demolisce con un tennistico 6-0 il Trapani fanalino di coda, peccato per i doriani che i playoff siano ancora lontani ma giocando così qualche speranze ci sono.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Milan-Fiorentina: streaming e diretta tv

GIRONE B : anche qui rallenta la capolista Inter bloccata in casa sullo 0-0 da un tenace Bologna. Nerazzurri che così si fanno avvicinare dal Milan che continua la sua marcia inarrestabile. Il diavolo vince in tranquillità anche a Perugia con un secco tre a zero e si portano a -2 dalla vetta, ma non riescono a staccare gli altri pretendenti al secondo posto. L’Atalanta infatti certifica ancor di più lo stato di crisi di un Cagliari che da primo indiscusso del girone ora è scivolato in quinta posizione. I sardi hanno ceduto in casa anche ai bergamaschi che hanno vinto con pieno merito per 3-1 continuando così a tallonare il Milan distante solo un punto. Bene anche le due veronesi con il Chievo che batte in casa il Como e piomba così in quarta posizione, mentre l’Hellas continua la sua rincorsa al quinto posto, ora distante tre lunghezze, vincendo a Vicenza.

Leggi anche:  Dove vedere Bari-Catanzaro, streaming gratis Serie C e diretta tv Antenna Sud?

GIRONE C  :l’unica capolista a vincere è stata la Roma che grazie a Marchizza fa suo lo scontro al vertice contro il Palermo. Rosanero che comunque non escono ridimensionati dalla sfida di Trigoria ma devono ora iniziare a temere la volata della Lazio che, vincendo sul campo del fanalino di coda Avellino, avvicina così il secondo posto che ora è a quattro punti. Non è un buon periodo poi per Frosinone ed Empoli. I ciociari sono sempre quarti ma con il 2-2 casalingo con l’Ascoli ridanno speranze a tutti gli altri, galvanizzati anche dal nuovo scivolone dell’Empoli quinto che perde in casa col Crotone. Gli stessi calabresi, assieme al Pescara che ha fatto suo il derby con il Lanciano e l’Ascoli si rifanno sotto riaprendo così il discorso playoff, anche se al momento la quinta piazza non darebbe il diritto di partecipare agli spareggi per le final eight in quanto risulterebbe la peggiore dei tre gironi.

  •   
  •  
  •  
  •