Campionato Primavera : rallentano Juve e Roma, riecco la Lazio

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

supercoppa_primavera

Si fa sempre più avvincente ed equilibrato il Campionato Primavera Tim giunto alla sua ventesima giornata. A sei partite dal termine della stagione regolamentare, in attesa del Torneo di Viareggio e degli spereggi prima e playoff poi, nei tre gironi continua a regnare un sostanziale equilibrio, con i giochi ancora apertissimi per la conquista di un posto al sole. Nei tre raggruppamenti del Campionato Primavera, formati da quattordici squadre ciascuno (tutte quelle di Serie A e Serie B), le prime due infatti vanno direttamente alle fasi finali per l’assegnazione dello scudetto, mentre i restanti due posti vengono assegnati tramite i playoff tra le terze e le quarte classifica dei tre gironi più le due migliori quinte.

GIRONE A : la notizia di giornata è il rallentamento della Juventus capolista. I bianconeri pereggiano infatti 1-1 in casa con la Sampdoria, che a meno sette dal quinto posto ancora nutre qualche speranza di playoff, con un rapido botta e risposta nel giro di un minuto con Kastanos che porta in vantaggio i bianconeri con un gran tiro dal limite e Tomassini che pareggia per i doriani dopo neanche un minuto. Juventus comunque ancora saldamente prima anche se la Virtus Entella continua a far sul serio andando a vincere per due reti a una sul campo di un Sassuolo che ora è scivolato in quinta posizione. I liguri volano a quota 45 in classifica, ben saldi al secondo posto con cinque punti di vantaggio sulla terza che è ora il Torino che, grazie ad un guizzo di Gjuci vince sul campo del Genoa, ed è autore di un doppio sorpasso ai danni della Fiorentina, ora quarta e che ha pareggiato in casa 1-1 col Carpi giungendo al pari proprio allo scadere grazie a Bitunjac, e proprio del Sassuolo. Notevole la rimonta dei granata campioni d’Italia in carica che dopo un inizio altalenante ora hanno messo il turbo, e che ora possono sfruttare il fatto che nella prossima giornata le altre prime cinque della classifica si affronteranno tra di loro ( Entella-Fiorentina e Sassuolo-Juve) mentre il Toro ospiterà in casa il Novara.

Leggi anche:  Champions League, Lazio-Zenit: le formazioni ufficiali

GIRONE B : turno favorevoli alle milanesi che conquistano le prime due posizioni. Grazie ad una rete di Correia in pieno recupero l’Inter vince a Como ed e si conferma sempre di più capolista del girone con cinque punti di vantaggio sulla terza. Alle spalle dei nerazzurri ecco piombare il Milan, che piega per 2-1 una buona Salernitana e completano così la loro lunga rincorsa superando in un colpo solo Cagliari e Chievo. Continua infatti il momento no dei sardi che prendono ancora quattro reti questa volta sul campo del Verona, scivolando al quarto posto in virtù del sorpasso dell’Atalanta che si è aggiudicato lo scontro diretto contro il Chievo per 3-2 grazie ad un super Tulissi piombando così al terzo posto a meno uno dal Milan. Scende in quinta posizione quindi il Chievo che al momento comunque sarebbe agli spareggi, ma dietro i cugini del Verona fanno paura anche se lontani ancora quattro punti. Molto delicata nella prossima giornata la sfida tra Cagliari e Atalanta, con i sardi chiamati al riscatto per non perdere ulteriori posizioni dopo un inizio super.

Leggi anche:  Diletta Leotta, che attacco di Selvaggia Lucarelli: "Ha boicottato lei Dazn per dirottare tutti su ‘Ballando’ e Scardina"

GIORNE C : rallenta la Roma capolista che strappa un punto a Bari solo al terzo minuto di recupero grazie a bomber Soleri. Si avvicina quindi a soli tre punti il Palermo, che sa solo vincere, che regola 1-0 il Crotone grazie ad un gol di Giugliano. Rassicurante comunque il vantaggio sul terzo posto, ora occupato dalla Lazio distante sette lunghezze dai rosanero. Anche i biancocelesti sono stati autori di una rimonta super dopo un inizio stantato, battendo in casa l’Empoli per 3-1 e superando in classifica proprio i toscani, ora quinti e fuori dagli spareggi essendo la peggior quinta, ed il Frosinone che scivola i nquarta posizione perdendo 2-1 a Pescara. Proprio gli adriatici devono ringraziare Odriozola autore del gol vittoria allo scadere, che permette ai biancocelesti di accorciare verso i piani alti della classifica, con il quarto posto distante solo quattro punti ora. Nel prossimo turno tutti gli occhi sono puntati su Roma Palermo, dove in caso di vittoria i giallorossi staccherebbero praticamente già il pass per i playoff del Campionato Primavera.

  •   
  •  
  •  
  •