Campionato Primavera : riscatto Entella e Cagliari, cadono le romane

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

campionato primavera risultati classifiche

La provincia va ancora una volta alla riscossa. Ventunesima giornata del Campionato Primavera caratterizzata dallo spezzatino visto l’imminente impegno di molte squadre nel Torneo di Viareggio e che ha riservato numerose sorprese. Continuano a esaltarsi le formazioni meno blasonate soprattutto nel giorne C dove cadono clamorosamente entrambe le romane riaprendo i giochi anche per quanto riguardano le prime due posizioni con tutto ancora da decidere, come negli altri raggruppamenti del resto. Ricordiamo che il Campionato Primavera è suddifiso in tre gironi da quattordici squadre ciascuno (tutte quelle che partecipano alla Serie A e alla Serie B) dove le prime due classificate accedono direttamente alla final eight, mentre le restanti due arriveranno dai playoff cui parteciperanno le terze e le quarte di ogni girone più le due migliori quinte.

GIRONE A : rinviato il big match tra Fiorentina e Juventus il palcoscenico se lo prende tutto l’Entella che torna alla vittoria a Spezia nel derby ligure dove succede di tutto nel 3-5 finale. Decisiva la doppietta di Mota Carvalho nella ripresa che così consente ai biancocelesti di rinsaldare la seconda posizione. A quattro punti, ma con una partita in meno insegue il Torino che liquida facilmente il Trapani per 2-0 grazie ad una doppietta di Candellone. Continua la sua rincorsa al quinto posto la Sampdoria che passa per due reti ad una a Vercelli, anche qui grazie ad una doppietta questa volta di Ponce, e ringraziano i cugini del Genoa che battono il Sassuolo quinto in classifica per 4-3. Gli emiliani mantengono comunque quattro punti di vantaggio ma i blucerchiati corrono forte.

Leggi anche:  Barcellona, gol di tutta la squadra: stipendi tagliati, aiuto al club

GIRONE B : in testa sempre le due milanesi. Di rimonta l’Inter che riesce a superare per due reti a una il Vicenza, rete decisiva del figlio d’arte Rapajc,  e mantiene così il primato slavandosi dai cugini del Milan che ormai sanno solo vincere : nel big match sul campo del lanciatissimo Verona i ragazzi di Brocchi vincono e convincono per tre a zero. Altra squadra che sta attraversando un grande periodo di forma è l’Atalanta che nella ripresa si sblocca e alla fine vince contro il Perugia per 3-0. Torna alla vittoria il Cagliari dopo il periodo no che l’aveva visto scivolare dalla prima alla quinta posizione. I sardi battono l’Udinese per 2-0 e scavalcano così il Chievo che non va oltre lo 0-0 sul campo del Bologna. Tutto molto aperto comunque con le prime cinque racchiuse in sette punti, mentre lo stop allontana il Verona dai playoff.

Leggi anche:  Serie A, Inzaghi su Lazio-Udinese: "Non bisogna sottovalutare gli avversari"

GIRONE C : grandi sorprese nel raggruppamento centro-meridionale. Iniziamo dalla capolista Roma che perde a Pescara, 1-0 rete di Ventola, contro quella che è letteralmente la bestia nera dei giallorossi. Non sbaglia invece il Palermo che strapazza per 5-0 a domicilio l’Avellino, super La Gumina autore di una tripletta, che approfitta soprattutto dell’altra manita, questa volta esterna, del sorprendente Ascoli che annichilisce una inguardabile Lazio. Anche qui sugli scudi il gioiellino Orsolini che ne fa tre anche lui. Se per i primi due posti ormai sembra non esserci storia la sconfitta della Lazio e il momento di appannamento del Frosinone, sconfitto per 2-0 a Crotone, riaprono tutti i giochi per il terzo e quarto posto visto che attualmente la quinta piazza non varrebbe i playoff essendo la peggio dei tre gironi. L’Empoli ringrazia il fantasista Mosti autore del gol vittoria nel 2-1 contro il Lanciano e si riporta al quarto posto ma, tra la Lazio terza e il Crotone nono, ci sono solo cinque punti e tutto può succedere con Ascoli e Pescara, oltre a Froisinone e Empoli, le altre squadre interessate.

  •   
  •  
  •  
  •