Caos Palermo, ora Zamparini si faccia da parte

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

zamparinipalermo12Sono ore di totale caos quelle che sta vivendo la Palermo del pallone, il protagonista assoluto è sempre lui, Maurizio Zamparini, da ormai 15 anni padre padrone della squadra siciliana. Dopo la sconfitta di domenica scorsa contro l’Inter , Zamparini si è scagliato pubblicamente contro Iachini, tornato da due settimane al timone del Palermo. IACHINI SI DIMETTE. Il tecnico marchigiano non ha gradito le esternazioni presidenziali e che ha presentato ieri le sue dimissioni, tanto che l’allenamento di martedì è stato guidato da Giovanni Tedesco e Fabio Viviani. Zamparini nel pomeriggio ha dichiarato che Iachini è impazzito e che avrebbe richiamato in panchina Davide Ballardini, sotto contratto con il Palermo fino al 2016. Il ritorno dell’allenatore romagnolo è impraticabile, in quanto lo spogliatoio  rosanero ha voluto fortemente il ritorno di Iachini dopo i forti contrasti con Ballardini. In serata i giocatori del Palermo hanno incontrato Iachini tentando di convincerlo a tornare sui suoi passi, ma anche stamattina l’allenatore marchigiano non si è presentato al campo d’allenamento rosanero. GIRANDOLA DI ALLENATORI. Questo è solo l’ultimo capitolo di una stagione, quella del Palermo, che ha ormai superato i confini del grottesco. Sono già ben 8 i cambi di panchina e se Iachini non torna sui suoi passi ci sarà bisogno anche del cambio numero 9. Zamparini solo due settima ne fa si era scusato con i tifosi del Palermo, dopo che per un mese la squadra era stata affidata all’argentino Schelotto, tornato poi in patria visto l’impossibilità di tesserarlo per questa stagione calcistica.
DOMENICA ARRIVA IL NAPOLI. Intanto la squadra è sempre più alla deriva, il Palermo ha soltanto un punto di vantaggio sulla zona retrocessione e domenica al Renzo Barbera arriva il Napoli di Maurizio Sarri, in cerca di punti per la corsa scudetto. I rosanero stanno vivendo una stagione forse peggiore di quella del 2012-2013, che portò poi alla retrocessione in B dei palermitani. I tifoso sono furiosi con Zamparini, il quale ha detto per l’ennesima volta che questo sarà il suo ultimo anno da presidente, ritornello che ha stancato i supporters rosanero. ZAMPARINI BASTA.  L’ex presidente del Venezia deve capire che Palermo e il Palermo meritano rispetto, Zamparini non può prendersi di gioco di un’intera città e trattarla come uno dei suoi supermercati. E’ vero, Zamparini ha fatto grande il Palermo, portandolo a giocare le coppe europee, vestendo di rosanero grandi giocatori, come Pastore, Ilicic e Dybala, traendo anche grossi introiti dalle loro vendite. Ora è davvero il momento di farsi da parte, Zamparini lasci la squadra in serie A e con i conti a posto, cerchi degli acquirenti credibili per una squadra che ha delle potenzialità ancora inespresse, se il Sassuolo di Squinzi duella con le grandi d’Italia, non c’è ragione per cui non lo faccia ance il Palermo.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche
  •   
  •  
  •  
  •