Carpi-Frosinone, l’invasione dei Mille per smentire Zamparini e salutare Lotito

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

IMG_8681
Saranno oltre mille i tifosi ciociari che domani affolleranno il settore ospiti dello stadio Braglia di Modena, dove andrà di scena la fondamentale sfida tra il Capi di Castori e la compagine guidata da Roberto Stellone. Un esodo stagionale battuto soltanto dai 4.000 dell’Olimpico, contro la Lazio. Il popolo giallazzurro è cosciente di quanto una vittoria in terra emiliana potrebbe rappresentare un ulteriore passo in avanti verso una salvezza che fino a qualche giornata fa sembrava un traguardo lontano anni luce, ma che ora dista soltanto un punto. Quel punto che divide i laziali dal disastrato Palermo di Zamparini.

Una disputa che il presidente dei siciliani ha poco elegantemente acceso in settimana, dichiarando che “la nostra squadra non solo non retrocederà, ma staccherà di almeno sette punti il Frosinone, che ha una rosa da Serie B”. Parole che forse evidenziano ancor più lo stato confusionale della dirigenza palermitana, quest’anno autrice di una gestione a dir poco pessima dei rapporti con i media e con i numerosi allenatori transitati alla guida della squadra.

Leggi anche:  Ziliani: "Marotta scodinzola dietro Conte temendo le sue sbroccate. Gli chieda piuttosto..."

Non è la prima volta che i ciociari sono usati come oggetti di scherno. Curioso il fatto che una delle sfide più importanti della stagione sia proprio contro quel Carpi, con cui lo scorso anno il Frosinone ha condiviso il sacrosanto senso di rivincita a fine stagione nei confronti di Claudio Lotito, che ne aveva auspicato una permanenza in cadetteria. Anche lui con metodi poco ortodossi, ma forse fedele specchio di un calcio italiano sempre più povero sia a livello tecnico che dirigenziale. Il club di Stirpe, quasi sistematicamente, si ritrova sulla sua strada un altro personaggio sui generis, molto simile al presidente della Lazio. Chissà che proprio da queste infelici battute i giallazzurri non ricavino ulteriore forza per fare quadrato e confermare quanto di buono fatto vedere nelle ultime giornate.

Leggi anche:  Milan, fiato sospeso per Ibrahimovic: infortunio al San Paolo

Intanto sotto al Campanile è pullman e auto private sono pronte a muoversi alla volta di Modena. Sarà una battaglia. Lo sanno anche a Carpi, dove la società ha deciso di mettere i biglietti di curva a 3 Euro, nel tentativo di riempire uno stadio che questa stagione ha registrato quasi sempre poche presenza, anche a causa della protesta di gran parte del pubblico carpigiano, contrario a disputare le proprie gare interne all’ombra della Ghirlandina.

  •   
  •  
  •  
  •