Cellino ed il “funerale” del Leeds. Tifosi contro l’ex presidente del Cagliari

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Cc0Tn7uWIAAlYmqTempi duri per Massimo Cellino a Leeds. Il proprietario del Leeds United, attualmente militante nella Championship inglese, è da tempo sotto attacco da parte dei tifosi della formazione che non hanno accolto con favore l’arrivo dell’ex presidente del Cagliari alla guida della squadra.  Il rapporto non idilliaco tra Cellino ed i tifosi del Leeds è stato negli anni incrinato anche dai risultati non esaltanti della formazione, in particolare in questa stagione che vede il  Leeds invischiato nella lotta per non retrocedere.  Proprio in occasione dell’ultima giornata di Championship i tifosi del Leeds hanno messo in scena una plateale forma di protesta nei confronti di Cellino, da tempo invitato a cedere la proprietà dalla società.  Ad ” agire” sono stati i componenti del gruppo ” Time to go Massimo”, un folto numero di tifosi del Leeds che è tra i sostenitori più accaniti della fazione contraria a Cellino.  Prima della partita contro il Bolton il gruppo di tifosi ha celebrato all’esterno dell’Elland Road un funerale simbolico con tanto di carro funebre e di bara per ” la morte del club di cui siamo innamorati”. La protesta dei tifosi è proseguita anche durante la partita disputata allo stadio del Leeds. Infatti nel corso dell’intervallo un velivolo ha sorvolato lo stadio con un grande striscione che replicava il nome del gruppo, ” Timo to go Massimo”. Contestualmente fuori dallo stadio per l’intera durata dell’incontro ha girato un pullman pubblicitario con un chiaro messaggio nei confronti dell’ex presidente del Cagliari con la scritta ” Non sei il benvenuto”. Nei giorni scorsi ad alimentare le polemiche e le contestazioni dei tifosi del Leeds erano state alcune dichiarazioni dei figli di Cellino, Ercole ed Edoardo, entrambi direttori sportivi della società, che tramite i social avevano offeso i tifosi della squadra con una serie di insulti e un linguaggio inappropriato . Un episodio per il quale gli stessi figli di Massimo Cellino si erano prontamente scusati   citando come giustificazione gli attacchi a sua volta ricevuti dai fans e la scarsa conoscenza della lingua inglese. Scuse che sono state pubblicate, con un comunicato, sul Daily Mail .
“Mi rincresce se qualcuno si è sentito offeso. Dopo avere ricevuto un sacco di insulti, le emozioni hanno avuto la meglio su di me e ho reagito in modo non professionale. Non ho compreso fino in fondo la gravità delle parole che ho usato perché l’inglese non è la mia prima lingua. Comunque posso soltanto scusarmi”.

Leggi anche:  Diletta Leotta, che attacco di Selvaggia Lucarelli: "Ha boicottato lei Dazn per dirottare tutti su ‘Ballando’ e Scardina"
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: