Coppa Italia, Milan: è scattata l’ora della coppia d’attacco Balotelli-Menez

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi Segui
milan-balotelli
Stasera a San Siro andrà in scena la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia Milan-Alessandria. Nella gara di andata hanno avuto la meglio i rossoneri che si sono imposti sugli uomini di Gregucci per 1-0, grazie al rigore trasformato da Balotelli. Certamente, non il risultato che tutti si aspettavano alla vigilia. Un epilogo molto al di sotto delle aspettative della società meneghina e dello stesso Sinisa Mihajlovic. Probabilmente, la sfida che avrà luogo tra poche ore sarà diversa, dal momento che il Milan sta vivendo un ottimo momento in campionato e sembra essere in buona forma, sia mentale sia fisica. Il tecnico serbo ha ristabilito una serenità che a Milanello non si respirava da tempo, troppo tempo ormai. Il Milan è reduce da una vittoria importante contro il Torino in campionato. Tre punti fondamentali per la rincorsa del terzo posto che equivarrebbe al ritorno nell’Europa che conta. Dall’altra parte c’è l‘Alessandria guidata da Angelo Gregucci che al momento occupa la quinta posizione in classica del Girone A di Lega Pro e non sta raccogliendo risultati particolarmente brillanti.  Dunque, calcolando anche il vantaggio dell’andata, tutti si aspetterebbero un turn over da parte del sergente di ferro serbo. Ma Sinisa ha sorpreso tutti. Come già annunciato ieri in conferenza stampa, il tecnico tiene particolarmente a questa competizione e stasera alle 21,00 schiererà in campo giocatori titolari, senza affidarsi al turn over: “Abbiamo la possibilità di raggiungere il primo traguardo stagionale andando in finale, poi eventualmente penseremo anche a vincere la Coppa. Tutti teniamo moltissimo a questa competizione e mi aspetto una grande prestazione da parte della squadra e in particolare da chi ha giocato meno. Mi aspetto tanto da Balotelli e Menez che hanno dovuto fare i conti con lunghi infortuni, quando capita l’occasione va sfruttata e loro due giocheranno. Non voglio cali di tensione, dimentichiamo il fatto che affronteremo una squadra di Lega Pro. Andare in finale darebbe a molti l’occasione di vincere il loro primo trofeo e questo deve valere da stimolo”. Questa dichiarazione di Mihajlovic, non lascia spazio all’immaginazione: in attacco giocheranno Balotelli e Menez. A loro, dunque, il compito di far male alla difesa dei grigi e centrare la porta difesa da Vannucchi. Il ct serbo si aspetta molto da loro. L’unico turn over riguarderà l’uomo fra i pali ossia, al posto del giovanissimo e talentuoso Donnarumma, giocherà il veterano Abbiati.Per l’Alessandria, data la palese superiorità sulla carta dell’avversario, uscire vittoriosa dalla sfida di stasera sarà una vera e propria impresa impossibile. Ma mai dire mai, soprattutto in uno sport come il calcio, che ci abitua da sempre a grandi colpi di scena. Il bello, forse, è proprio questo. I grigi, nonostante la trasferta, potranno contare sul tifo e la vicinanza dei propri tifosi: saranno, infatti, 15.000 i supporters dell’Alessandria a San Siro. Inoltre, aldilà del risultato, la squadra e la società piemontese possono già sorridere e ritenersi soddisfatti del loro cammino in Coppa Italia, sia per l’aspetto morale che per quello economico. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, la semifinale contro il Milan porta nelle casse del club 2,2 milioni di euro: 1,75 milioni di premi di Lega e 450 mila dal botteghino.

Leggi anche:  Un Ibrahimovic famelico...
  •   
  •  
  •  
  •