Crotone, Juric: “Il pareggio ci lascia soddisfatti”

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

Ivan Juric
Ivan Juric, allenatore del Crotone, interviene in conferenza stampa dopo la gara disputata al Partenio contro i padroni di casa dell’Avellino.
Il tecnico croato si ritiene, tutto sommato, soddisfatto.
Il Crotone era pieno di assenze, molte delle quali pesantissime. Assente, infatti, il capocannoniere dei pitagorici Ante Budimir (13 gol fin ora in Serie B, bottino personale straordinario del calciatore croato che lo scorso anno al St. Pauli, nel campionato di B tedesco, non ha mai timbrato il cartellino nonostante le 19 presenze). Budimir che ha saltato il match contro gli irpini per via della squalifica.
Assenza pesante anche quella di Federico Ricci, questa volta per via della convocazione del baby talento di proprietà della Roma in nazionale Under 21.
Gli uomini di Juric giocano al Partenio una gara ordinata senza sbavature. Osano poco, anzi pochissimo, in attacco ma non concedono comunque nulla in difesa agli irpini ai quali, dopo il cambio alla guida tecnica arrivato a pochi giorni dalla sfida contro il Crotone, il pari può andare più che bene.
Il mister croato temeva, perciò, la difficile trasferta di Avellino per via di tutti questi fattori.

Leggi anche:  Pagelle Inter - Juventus 2-0 : centrocampo dominante, Juve troppe insufficienze gravi.

Dopo la gara, infatti, Juric tira un sospiro di sollievo. Apparso contento e soddisfatto del punto portato a casa dai suoi su un campo complicato come quello di Avellino dice: “è’ stata una partita equilibrata, temevo le assenze e i problemi che abbiamo avuti in settimana. Un punto conquistato ad Avellino è un gran bel punto, i nostri avversari hanno messo grande volontà in campo, nel secondo tempo abbiamo fatto noi la partita. Mi aspettavo l’Avellino con il 4-3-3, tatticamente non abbiamo avuto problemi.
Gara molto equilibrata e affrontata nel migliore dei modi. Questo è un campo molto difficile, e per come si è sviluppata la partita il pareggio ci lascia soddisfatti.
Marcolin ha scelto sicuramente la formazione migliore possibile. Mi sarei aspettato il duo d’attacco Mokulu-Castaldo, meglio per noi che ha giocato uno solo dei due. Il nostro obiettivo di inizio anno era la salvezza, ma siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa. Il punto di oggi rappresenta un passo importante per il nostro cammino verso la Serie A”.

Juric si esprime, poi, sul nuovo capovolgimento in vetta. Calabresi che scivolano secondi per la vittoria del Cagliari: sinceramente mi interessa poco. Siamo più vicini all’obiettivo dopo questo pareggio perché Spezia e Pescara hanno perso.”
Adesso sotto con il Lanciano per ipotecare la Serie A.

  •   
  •  
  •  
  •