De Laurentiis blinda Sarri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

DIMARO RITIRO NAPOLI CALCIO PRIMA AMICHEVOLE NAPOLI, ANAUNE NELLA FOTO: LA SORELLA DI GABBIADINI CON IL PRESIDENTE DE LAURENTIIS E SARRI FOTO MOSCA
A quanto pare sono smentite le voci di un pronto addio di Maurizio Sarri dal Napoli. Le voci, che già tenevano lontano il tecnico azzurro entro la fine del campionato, per accasarsi al Milan, ma le idee troppo comuniste e di sinistra, danno fastidio all’amministrazione rossonera, che non reputerebbe Sarri adatto anche per come si presenta in campo da lavoratore, a dirigere i ragazzi in campo. De Laurentiis, ha depositato un contratto in Lega fino al 2020, con delle clausole ben precise. Il primo anno sta per terminare, entro il 30 aprile società e allenatore si incontreranno. E verosimilmente continueranno insieme. Laddove Maurizio Sarri decidesse di interrompere l’esperienza napoletana, dimettendosi, dovrebbe cercare un accordo con De Laurentiis per i successivi quattro anni. In teoria il Napoli potrebbe bloccare il tecnico per l’intera durata delle opzioni contrattuali (in caso di dimissioni ) a meno di pagamento di penali o accordi da discutere. Un contratto, dunque, diverso da quelli che avevano legato gli allenatori precedenti al club azzurro. Con l’ottima stagione che sta facendo il tecnico azzurro, portando il Napoli fino al primo posto per sei giornate,cosa che non accadeva da 26 anni, De Laurentiis, aumenterà l’ingaggio all’allenatore, con dei bonus e dei premi, se finirà il campionato in seconda piazza. E se arrivasse primo? Non possiamo saperlo. Ora Sarri, percepisce 700 mila euro, con un arrivo in seconda piazza, con qualificazione diretta ai gironi Champions, la cifra verrebbe raddoppiata, tutto meritato. Il traguardo della Champions diretta garantirebbe, inoltre, introiti per portare avanti un mercato all’altezza di Napoli, che non c’è stato a gennaio, vista la rosa ridotta che ha a disposizione Sarri.

Leggi anche:  Dove vedere Napoli-Rijeka, live streaming Europa League e diretta tv Sky o TV8?

Fonseca a Castelvolturno

Nella giornata di ieri, a Castelvolturno, è arrivato Daniel Fonseca, ex attaccante uruguayano del Napoli, autore della famosa cinquina a Valencia, in Coppa Uefa, quando il Napoli sbancò il “Mestalla” per 1-5. Fonseca, oggi è un affermato procuratore sportivo, nonché scopritore di talenti. Ieri ha parlato con Giuntoli ds del Napoli, per affrontare l’argomento di un nuovo calciatore uruguayano proposto al Napoli, un under 20. Niente ancora di concreto, ma il Napoli ha apprezzato il gesto dell’ex bomber della Celeste. Intanto un altro uruguayano mai scordato è Edinson Cavani. Che ieri, con la vittoria del Psg a Stamford Bridge è arrivato ai quarti di Champions League. Il Matador, in un’intrevista, ha confessato chiaramente la sua tristezza di stare in panchina, giocando poco: “Come sono lontani i tempi di Napoli”, ha espresso.

  •   
  •  
  •  
  •