Pisa, senti come ringhia Gattuso: “Se volete, me ne vado”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

wpid-wp-1455991996620

Conferenza stampa movimentata quella di Gennaro Gattuso, alla vigilia di Pisa-Savona di Lega Pro. L’ex centrocampista del Milan e ora allenatore dei toscani, non è per nulla soddisfatto della qualità di gioco e dei risultati dei suoi. E la sua rabbia lo porta anche a paventare l’ipotesi di andarsene. Ecco le parole di Gattuso oggi in conferenza stampa: “Sono molto incazzato, vedo lavorare la squadra durante la settimana e vedo che poi in campo non rende per come può. A tratti sembriamo una squadra che non prepara nulla durante la settimana, è il campo che parla e spesso dice cose che non mi piacciono”.

Poi la frase ad effetto, che preoccupa i tifosi del Pisa: “Qua non si può pensare ai play off, qua dobbiamo svegliarci: se il problema sono io faccio anche un passo indietro, per il bene di tutti e della società”.
Insomma, acque agitate al Pisa, con Gattuso che sprona i suoi a suon di slogan. Effettivo convincimento dell’allenatore o un modo, appunto, per far tenere ai suoi alta la concentrazione?

Leggi anche:  Perugia, Serie B Femminile, Lucrezia Di Fiore: 'Stiamo lavorando sodo nonostante la difficile situazione'

Vedremo se l’intento di Gattuso sortirà gli effetti sperati, la sfida di domani sera (ore 20,30) contro il Savona, rappresenta un po’ l’ultima spiaggia per il Pisa. I nerazzurri di Gattuso devono assolutamente vincere per nutrire ancora speranze di primo posto. La Spal è lontana 7 punti e un ulteriore passo falso costringerebbe Gattuso ad abbandonare definitivamente la corsa verso il primato.

Eppure il Pisa è reduce da 4 vittorie nelle ultime cinque partite (l’altro è stato un pari, 1-1, contro il Rimini). Ma questo non basta per rassicurare Gattuso.

Il Pisa deve non solo rincorrere la Spal ma deve anche guardarsi dalla Maceratese, che è terza a sole 3 lunghezze dai nerazzurri. Nel Girone B della Lega Pro i giochi sono ancora tutti aperti, ma certo il Pisa ora rischia grosso. Rincorrere non è mai semplice e Gattuso teme cali di concentrazione da parte del suo Pisa. Ecco perchè oggi ha alzato i toni.

Leggi anche:  Milan, Maldini: "L'Europa League è uno dei nostri obiettivi"

E domenica, oltre a Pisa-Savona che si gioca sabato, c’è anche Spal-Maceratese. Una giornata fondamentale, insomma, per il Pisa. Gattuso lo sa e carica a modo suo la squadra. E’ il solito, battagliero e polemico Ringhio di sempre..

  •   
  •  
  •  
  •